Ecco perché è stato annullato il gol della Juventus, il testo del regolamento sui falli di mano

Il tocco di braccio di Rabiot sul tiro di Pellegrini. Il VAR annulla il gol del pareggio della Juventus contro il Cagliari.
Il tocco di braccio di Rabiot sul tiro di Pellegrini. Il VAR annulla il gol del pareggio della Juventus contro il Cagliari.

La Juventus porta a casa tre punti preziosissimi da Cagliari grazie alle reti di de Ligt e Vlahovic. A passare in vantaggio, però, sono stati i sardi con Joao Pedro. Sull’1 a 0 per la squadra di Mazzarri, ai bianconeri è stato annullato un gol con l’ausilio del VAR.

GOL JUVENTUS ANNULLATO, RABIOT DEVIA IL PALLONE IN RETE CON IL GOMITO

Grazie all’attenta analisi del VAR, il gol del pareggio della Juventus di Pellegrini è stato annullato dall’arbitro Daniele Chiffi. Sul tiro del terzino bianconero, la palla è stata deviata in porta da Adrien Rabiot che, girato di spalle, la tocca con il gomito involontariamente. Cosa dice il regolamento a proposito?

E' spuntato un video del labiale del direttore di gara Daniele Chiffi sul gol annullato alla Juventus contro il Cagliari.
L’arbitro Daniele Chiffi ha annullato, attraverso il VAR, il gol del pareggio della Juventus contro il Cagliari.

GOL JUVENTUS ANNULLATO, ECCO COSA DICE IL REGOLAMENTO

Il VAR ha annullato il gol della Juventus dopo un’attenta valutazione dell’azione, applicando alla lettera il regolamento. La regola in questo caso è chiarissima: una rete è annullata se un giocatore segna nella porta avversaria direttamente con le proprie mani/braccia, anche se in modo accidentale, compreso il portiere. Il testo non lascia spazio ad altre interpretazioni e quindi il gomito di Rabiot, anche se involontario, è stato decisivo nella deviazione verso la porta. Il gol della Juventus doveva essere annullato.

LEGGI ANCHE

Lascia un commento