“È meglio se a giugno te ne vai”: Marotta glielo ha detto in faccia, addio al titolare

Foto: sito ufficiale Inter

Con la fine della stagione in vista, l’Inter si trova di fronte a decisioni cruciali riguardanti il futuro della squadra. Dopo un ritmo impressionante sotto la guida di Simone Inzaghi, l’Inter è determinata a mantenere il controllo sulla propria tabella di marcia, proprio come ha fatto sul campo dopo la vittoria nel Derby d’Italia.

Marotta e Ausilio hanno seguito una tempistica impeccabile nelle loro mosse di mercato. Hanno garantito il rinnovo di Mkhitaryan, Darmian e Dimarco, tutti in scadenza a giugno, agendo con precisione quasi svizzera. Ma le mosse dell’Inter non si fermano qui.

Giugno porta con sé due acquisizioni chiave: Piotr Zielinski e Mehdi Taremi, entrambi a parametro zero. Zielinski arriva dal Napoli, non incluso nella lista Champions League del club partenopeo, mentre Taremi lascia il Porto senza ostacoli dopo un precedente affare rimandato.

Foto: profilo Instagram Napoli

Marotta e Ausilio hanno già delineato i prossimi contratti da rinnovare, con Lautaro Martinez e Nicolò Barella in cima alla lista. Sebbene Martinez sia già blindato fino al 2026, si lavorerà per ridurre le discrepanze tra domanda e offerta. Barella, anch’egli con un contratto fino al 2026, resta un asset fondamentale per l’Inter.

Tuttavia, non tutti i grandi nomi resteranno. Denzel Dumfries, l’esterno olandese, è uno dei candidati principali a lasciare l’Inter. Il suo contratto scade nel 2025 e le trattative attuali devono colmare una netta differenza tra le parti. I rapporti con l’agenzia di Dumfries sono tesi, ma l’Inter ha imparato dagli errori del passato e non si lascerà coinvolgere in situazioni rischiose.

Foto: profilo Instagram Denzel Dumfries

Le possibilità di Dumfries si aprono verso la Premier League, con Manchester United e Aston Villa tra i club interessati. Anche se le quote del Real Madrid sono in ribasso, sembra che la Premier League sia la destinazione più probabile per l’olandese.

Con il mercato estivo in vista, l’Inter si trova di fronte a un bivio cruciale, bilanciando la necessità di rinforzarsi con la stabilità del gruppo attuale. Le prossime mosse determineranno il percorso del club nella prossima stagione e oltre.