Dybala protagonista, la Juve dilaga con il Frosinone -
REGISTRATI LOGIN -
HOME>SERIE A>Dybala protagonista, la Juve dilaga con il Frosinone

Dybala protagonista, la Juve dilaga con il Frosinone

15 Febbraio 2019 - 22:24 di Mattia Di Battista - Articolo letto: 48 volte

Dybala tra i protagonisti nell’ampio successo della Juventus contro il Frosinone nell’anticipo della 24° giornata di Serie A. Per la Vecchia Signora un buon riscaldamento in vista della gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League contro l’Atletico.

Juventus-Frosinone: Dybala la sblocca subito

La Juventus si presenta con la formazione titolare quasi al completo. Unica “riserva” De Sciglio al posto di Alex Sandroper il resto, rientrano Chiellini Bonucci in difesa, insieme a Cancelo. Can, Khedira e Bentancur a centrocampo, Dybala, Ronaldo Mandzukic in attacco. Al 6′ minuto, proprio il tanto atteso Dybala sblocca la gara con un meraviglioso mancino dalla distanza che finisce sotto l’incrocio dei pali su assist di Ronaldo. L’argentino segna il suo terzo gol in campionato, interrompendo un lungo digiuno.  La Juventus gestisce la palla al suo solito e, al 17′ trova il raddoppio con Bonucci che ribadisce in rete un’incornata di Mandzukic respinta dal portiere del Frosinone Sportiello con una grande prodezza.Il tutto nato da un corner di Dybala.

Frosinone che si fa vivo poco dopo con una punizione di Ciano che sfiora l’incrocio dei pali. Al 25′ ancora Juve con Ronaldo che prova ad aggiungersi all’elenco dei marcatori con un tiro da 20 metri di poco a lato. Il Frosinone si affida alla tecnica di Ciano che al 32′ serve Ciofani che non trova la porta di testa. Sempre Ciano, sfiora il gol su punizione nell’ultimo dei due minuti di recupero del primo tempo. Per i bianconeri tutto facile.

Juventus-Frosinone: Dybala sugli scudi nella ripresa, CR7 cala il tris

Nella ripresa l’unico pericolo per i bianconeri è un rilassamento. Tuttavia, c’è Dybala che non sembra avere intenzione di rilassarsi. Al 49′ serve Khedira che calcia debole da fuori, poi, al 52′ è CR7 che sfiora il gol su suggerimento della “Joya”, ma Salamon lo anticipa rischiando l’autorete. Poco dopo è Goldaniga ad anticipare il portoghese con un grande intervento in area. Ampio preludio al 3-0 che arriva al 63′ griffato da Cristiano Ronaldo dopo una splendida azione orchestrata da Cancelo, Bentancur e Mandzukic. Dopo il gol, il portoghese lascia il posto a Bernardeschi. La Juventus gioca sul velluto nell’ultima mezz’ora gestendo le energie in vista della Champions League mercoledì prossimo. Il 3-0 finale è meritatissimo.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Inter, Nainggolan parla dei suoi tifosi: “A Milano gira tutto intorno al business”

Radja Nainggolan, attuale centrocampista dell'Inter, in un’intervista a BeIN Sports ha parlato della differenza tra Roma, sua ex squadra, e Milano: "A Milano diciamo che gira tutto di più intorno al business ed ai soldi. A Roma invece i tifosi sono più calorosi e sciolti, anche se quando facevo le mie

Zenit, stagione finita per Marchisio: operato al menisco

Claudio Marchisio, attuale centrocampista dello Zenit, deve concludere anticipatamente la propria stagione. L'ex giocatore della Juventus è stato operato al menisco del ginocchio destro a Torino. I tempi di recupero si attestano intorno ai 4-5 mesi. >> SCARICA L'APP DI MONDOCALCIONEWS <<

Figlio di Thiago Silva aggredito a Parigi

Brutta avventura quella successa a Thiago Silva ed i suoi familiari. Il figlio e la Zia sono stati aggrediti in pieno centro a Parigi. Secondo il quotidiano AS due individui si sono fermati con una moto nei pressi dell’auto parcheggiata con dentro la zia e il figlio. I due malviventi

Manchester United, Pogba ai saluti: “Voglio cambiare aria”

Paul Pogba, icona e giocatore del Manchester United, ha scelto di cambiare squadra al termine della stagione. Secondo il quotidiano L’Equipe, il francese fresco campione del mondo ha già avvisato i vertici dello United. La motivazione principale è la quasi mancata qualificazione alla prossima Champions League. Un giocatore come Pogba

Milan, contatti per Malcolm: Leonardo incontra l’agente

Secondo la Gazzetta dello Sport, il Milan è piombato prepotentemente sull'esterno d'attacco del Barcellona classe 1997 Malcolm. Nei giorni scorsi c'è stato un incontro tra Leonardo e l'agente del giocatore. La sua valutazione però è massiccia: 50 milioni di euro !! Tutto dipenderà dalla qualificazione in Champions League del diavolo

Lazio, gli Irriducibili a Milano: “Onore a Benito Mussolini”

A poche ore di distanza dal fischio d'inizio del match di ritorno della semifinale di Coppa Italia tra Milan e Lazio, i tifosi biancocelesti hanno esposto uno striscione con scritto: "Onore a Benito Mussolini". Il tutto è successo a pochi passi da Piazzale Loreto, in pieno centro di Milano, abbinando

Giovinco entra nella storia: è il primo italiano ad andare a segno in tre diverse Champions League

Sebastian Giovinco entra nella storia del Calcio. La "formica atomica" ex Juventus è il primo giocatore di nazionalità italiana ad andare a segno in tre diverse Champions League. La rete in Arabia Saudita con la maglia dell'Al-Hilal nel match contro l' Esteghlal ha sancito questo curioso record. In precedenza era andato a

Milan, Kessiè entra nel mirino dell’Atletico Madrid

Secondo quanto riportato da elgoldigital.com, l’Atletico Madrid fa sul serio per portare in Spagna il centrocampista del Milan Franck Kessiè. Per la società madrilena l’ivoriano sarebbe il sostituto perfetto di Thomas Partey, dato già per partente. La cifra di partenza è di 35 milioni di euro. >> SCARICA L’APP DI MONDOCALCIONEWS <<  

Chelsea, stagione finita per Hudson-Odoi

Brutte notizie per Maurizio Sarri. Hudson-Odoi, costretto ieri a lasciare il campo al 41' del primo tempo nella sfida contro il Burnley, ha riportato la rottura del tendine d'achille. La sua stagione è finita. Il classe 2000 verrà sottoposto ad un intervento chirurgico nei prossimi giorni. >> SCARICA L'APP DI

Genoa, riscattato Lerager dal Bordeaux

In casa Genoa è stato già assestato il primo colpo di mercato. Secondo "Sky Sport" Lukas Lerager è stato riscattato dalla società ligure. Il prestito dal Bordeaux a gennaio prevedeva una clausola: se il danese avesse disputato almeno 11 gare in Serie A, il grifone avrebbe esercitato automaticamente il diritto di

ARTICOLI CORRELATI