Duro attacco dello scrittore napoletano De Giovanni: “Tifosi della Roma gravemente malati di mente, serve un TSO urgente…”

Maurizio-De-Giovanni
Maurizio-De-Giovanni

Lo scrittore Maurizio De Giovanni ha duramente criticato i supporters della Roma dopo i cori contro Napoli.

LA ROMA HA TRIONFATO IN CONFERENCE LEAGUE

La Roma ha conquistato la Conference League battendo in finale il Feyenoord per 1-0 (gol di Zaniolo), Grande festa ed euforia nell’ambiente giallorosso per un trofeo che mancava da 14 anni, dall’ultima Coppa Italia vinta nel 2008 contro l’Inter. I tifosi della Roma hanno accolto con grande affetto e passione la squadra guidata da Josè Mourinho di ritorno da Tirana. Sono seguiti grandi festeggiamenti nella Capitale, con il pullman della squadra scoperto a prendersi gli applausi, gli abbracci e i cori dei tifosi.

CORI CONTRO NAPOLI, DE GIOVANNI ATTACCA I TIFOSI DELLA ROMA

Nel bel mezzo dei festeggiamenti, però, hanno fatto discutere alcuni cori dei tifosi della Roma contro la città di Napoli, inneggianti al Vesuvio. A tal proposito, lo scrittore napoletano, Maurizio De Giovanni, ha replicato così:

“I tifosi della Roma che festeggiando la vittoria della Conference non trovano di meglio che cantare “Vesuvio erutta, Napoli distrutta” sono gravemente malati di mente. Davvero. Serve un TSO urgente”.

 

LEGGI ANCHE