Disastro Milan, Gattuso sbaglia tutto e Correa lo punisce. Inzaghi: "Strameritata"
REGISTRATI LOGIN -
HOME>COPPE>Disastro Milan, Gattuso sbaglia tutto e Correa lo punisce. Inzaghi: “Strameritata”

Disastro Milan, Gattuso sbaglia tutto e Correa lo punisce. Inzaghi: “Strameritata”

24 Aprile 2019 - 23:04 di Vittorio Cornacchia

Un Milan osceno, incapace di creare un solo pericolo nel corso di tutta la gara, si arrende alla Lazio, subendo un incredibile gol in contropiede nel corso della ripresa. Biancocelesti in finale, attendono di conoscere l’avversaria tra Atalanta e Fiorentina, che si sfideranno domani.

FOLLIA GATTUSO

Una delle gare più importanti della stagione, una di quelle sfide che potevano dare un senso diverso ad un’annata certamente non indimenticabile per gli uomini di Gattuso. Col Milan uscito troppo prematuramente dall’Europa League e in difficoltà in campionato nel mantenere il quarto posto, la finale di Coppa Italia poteva rappresentare un’ancora di salvezza per i rossoneri. Invece Gattuso ha deciso di rivoluzionare la squadra, presentandosi con un’incauta difesa a 3 che ha avuto il solo scopo di far perdere i riferimenti ai giocatori in campo. Un Milan inguardabile, sterile e costantemente preso di infilata dai contropiedi della Lazio ha perso meritatamente, senza mai calciare in porta e rischiando un punteggio ben più pesante. Successo giusto quello della squadra di Simone Inzaghi, che ha controllato senza affanni gli attacchi rossoneri, trovando sempre lo spazio per far male quando è ripartita fino a trovare il gol vittoria con l’argentino Correa.

MILAN (3-4-3): Reina; Musacchio, Caldara (65’Cutrone), Romagnoli; Calabria (40’Conti), Kessie, Bakayoko, Laxalt; Suso, Piatek, Castillejo (57’Calhanoglu). All: Gattuso

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha, L.Felipe, Acerbi, Bastos; Romulo, Milinkovic Savic (15’Parolo), Leiva, L.Alberto (85’Badalj), Lulic; Correa (75’Caicedo); Immobile. All: Inzaghi

Marcatore: 58’Correa

GARA SENZA STORIA

Le due squadre sono costrette già nel primo tempo a rinunciare a un uomo a testa. Si fa subito male Milinkovic, sostituito da Parolo mentre Gattuso deve cambiare Calabria facendo entrare Conti. Proprio Calabria era stato l’unico milanista a calciare nello specchio della porta, impensierendo Strakosha. Un primo tempo brutto e con pochissime emozioni che però si vivacizza nel recupero con la Lazio che sfiora per ben due volte il vantaggio: prima è Bastos a sfiorare il palo con Reina battuto e poi è Correa a presentarsi a tu per tu col portiere spagnolo, bravissimo in uscita.

Il gol vittoria firmato da Joaquin Correa

Il secondo tempo è a senso unico con la Lazio che approfitta degli squilibri tattici del Milan e in contropiede fa ciò che vuole. Biancocelesti che fanno le prove generali del vantaggio nei primi 10 minuti: Reina vola a respingere su Leiva, Bastos sfiora ancora il palo di testa, Correa impegna ancora l’ex portiere del Napoli con un bel destro al giro. Al 58′ l’episodio che cambia definitivamente la gara: calcio d’angolo battuto malissimo da Suso, scatta un clamoroso contropiede con i rossoneri messi malissimo e senza alcuna marcatura preventiva. Immobile è bravo a servire Correa, che di esterno batte Reina in uscita facendo esplodere il settore ospiti. La reazione del Milan è tutta in un colpo di testa di Cutrone che termina in rete ma il giovane attaccante è in fuorigioco e il gol viene annullato. Nel finale è per ben due volte Immobile a sfiorare il gol che avrebbe reso più ampio il punteggio. Si chiude con la festa laziale.

LE INTERVISTE

INZAGHI: “Bellissimo traguardo, è la terza finale che facciamo ed è una grossa cosa. Abbiamo ampiamente meritato la qualificazione eliminando a Milano sia Inter che Milan. Anche in campionato Reina era stato bravissimo e oggi idem. Nel primo tempo dovevamo essere in vantaggio, siamo stati bravissimi e compatti, Strakosha non ha fatto una sola parata. Questi ragazzi hanno un cuore immenso, sono giovani e a volte sbagliano ma vanno solo lodati, sono venuti qui con grande personalità strameritando la finale. Vogliamo portare a casa la coppa”

LULIC: “Abbiamo meritato la vittoria, siamo stati compatti e non abbiamo concesso niente. Sappiamo che quando siamo così compatti prima o poi il gol lo facciamo perchè davanti abbiamo qualità”

GATTUSO: “Abbiamo fatto una figuraccia. È un periodo negativo e le cose non vanno bene da un mesetto. Dobbiamo avere la lucidità di analizzare le cose e capire cosa non va. Siamo sterili anche con le due punte in questo momento”

 

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Joao Felix, attaccante del Benfica

Benfica, il presidente Soares: “Per Felix ci vogliono 120 milioni di euro”

Ormai non è una novità che Joao Felix, talento classe 1999 del Benfica, sia conteso tra i top club d’Europa.
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

Juventus, Dybala: “Voglio continuare con questa maglia”

Paulo Dybala, attaccante della Juventus, è stato intercettato dalla stampa a margine di un evento Adidas a Milano: “Il mio
Dani Alves, ex giocatore della Juventus

Juventus, Dani Alves: “Mi sono sentito tradito”

Ai microfoni di ESPN Dani Alves, giocatore del PSG, ha parlato della sua esperienza alla Juventus: "L'anno ai bianconeri è stato spiacevole. Mi
Fiorentina Calcio

Fiorentina-Genoa e quel precedente del 1978

Fiorentina-Genoa: sfida all'ultimo sangue per la salvezza Fiorentina-Genoa è una delle partite più attese di quest'ultima giornata di Serie A, tra due squadre
Luca Toni, ex giocatore di Calcio

Juventus, Luca Toni: “Per il dopo Allegri vedrei bene Guardiola o Klopp”

Luca Toni, intercettato al 20° Pinocchio d'Oro, ha rilasciato un'intervista a TuttoMercatoWeb in cui ha trattato il tema della panchina
Serie B, il logo del campionato

Serie B, il TAR sospende la decisione della Lega sull’annullamento dei playout

Caos senza fine in Serie B. Quest'oggi il Tar del Lazio si è pronunciato sull'annullamento dei playout. La decisione è

Mondiale Under 20: sorriso Italia, battuto il Messico all’esordio

L'Italia bagna il proprio debutto al Mondiale Under 20 in Polonia battendo per 2-1 il Messico al termine di una
Inter, la curva nord

Inter-Empoli, Curva Nord: “Senza Champions tutti via, a fine partita o festa o guerra !!!”

Domenica è in programma la partita più importante della stagione per l'Inter. A San Siro arriverà l'Empoli di Andreazzoli, toscani
Joao Cancelo, esterno della Juventus

Il Manchester City offre 60 milioni alla Juventus per Cancelo

Secondo quanto riporta il giornale portoghese Record, il Manchester City è piombato prepotentemente sull'esterno della Juventus Joao Cancelo. I Citizens
Giorgio La Cava, presidente dell'Arezzo

Viterbese-Arezzo, aggredito il presidente La Cava nel pre-partita

Fatto spiacevole quello accaduto nel match dei playoff di Serie C tra Viterbese ed Arezzo. Prima dell'inizio del match, il

ARTICOLI CORRELATI