De Laurentiis ai giudici: 'L'affare Osimhen? E' stato Giuntoli a gestire la trattativa'

Diversi giornali italiani hanno sottolineato come il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis abbia dichiarato alla Procura che l'affare per Victor Osimhen era di competenza dell'ex dirigente del club, Cristiano Giuntoli. Il trasferimento ha visto l'attaccante nigeriano passare dalla Ligue 1 al Napoli nel 2020, tuttavia, l'inclusione di una serie di giovani giocatori nell'accordo è stata oggetto di esame, con suggerimenti che il Napoli ha gonfiato i suoi valori per realizzare plusvalenze.

La Gazzetta dello Sport ho scritto un articolo oggidescrivendo nel dettaglio le visite di De Laurentiis alla Procura e ciò che è emerso:

«Ieri, intorno alle 13,30, De Laurentiis è uscito con sicurezza dalla Procura di Roma. Non ha rilasciato dichiarazioni, avendo già parlato abbastanza – come richiesto – alle autorità competenti. Circa un'ora e mezza prima era entrato nell'ufficio del sostituto procuratore Giuseppe Cascini, al primo piano del tribunale di piazzale Clodio, pronto a chiarire la posizione sua e del Napoli riguardo al caso Osimhen, per il quale è indagato per falso in bilancio. La questione ruota attorno a presunte plusvalenze fittizie legate all'acquisto dell'attaccante nigeriano, arrivato al Napoli dal Lille nell'estate del 2020 per 71 milioni di euro, mentre tre giovani giocatori – Luigi Liguori, Claudio Manzi e Ciro Palmieri – e Orestis Karnezis è andato in Francia, valutato poco più di 20 milioni di euro. Il valore di quest'ultimo gruppo è stato contestato prima dalla Procura della FIGC (e nell'aprile 2022 De Laurentiis è stato assolto), e poi, sul piano penale, dalla Procura della Repubblica di Napoli, che nel giugno 2022, per giurisdizione territoriale , ha trasferito il caso a Roma (dove è stato approvato il bilancio del club).

“Ma torniamo al presente. Ieri De Laurentiis ha illustrato a Cascini e ai procuratori aggiunti Lorenzo Del Giudice e Giorgio Orano la dinamica di quell'operazione, partendo da come si è arrivati ​​alle valutazioni dei giovani calciatori. Sottolinea che la trattativa è stata prettamente sportiva e quindi condotta quasi interamente dall'allora ds Cristiano Giuntoli, che ovviamente non è tra gli indagati non avendo il potere di firmare. Il presidente ha anche sottolineato che il club, uno dei più stabili dal punto di vista finanziario, non ha alcun interesse a creare plusvalenze, né dal punto di vista finanziario né da quello sportivo, per assicurarsi, ad esempio, un ingresso in campionato che aveva già in mano. De Laurentiis è tranquillo, convinto che i pm non abbiano prove di illeciti.

Per questo Fabio Fulgeri, l'avvocato che ha accompagnato il presidente in Procura e lo difende insieme a Lorenzo Contrada, si aspetta “un licenziamento”. “È andata bene”, ha aggiunto. “Dal punto di vista criminale non c’è alcuna pistola fumante; Confido che la Procura possa riconsiderare le accuse. Ricordiamo che qui occorre dimostrare il dolo, ma dalle indagini non è emerso nulla del genere”. Nei prossimi giorni verrà depositata anche una memoria di difesa che riporterà stralci della decisione con cui il Tribunale Federale ha assolto il Napoli e i suoi dirigenti.

“Oltre a De Laurentiis, sono indagati a Roma tutti i componenti dell'allora cda (i figli Edoardo e Valentina, la moglie Jacqueline e Andrea Chiavelli) e lo stesso Napoli. Nessuno di loro chiederà di essere ascoltato, come ha fatto il massimo dirigente del club, che ha comunque avuto modo di chiarire la posizione di tutti. Le indagini della Procura di Napoli sono iniziate a seguito di un fascicolo aperto dalla Giurisdizione interregionale francese nell'ottobre 2021, a seguito di una denuncia contro ignoti da parte della nuova proprietà del Lille per presunte irregolarità finanziarie. Ciò ha portato ad una serie di perquisizioni presso le sedi FilmAuro di Roma e Castel Volturno. Entro la fine del mese la Procura deciderà se incriminare il presidente o archiviare il caso, ponendo fine alla saga”.

La posta De Laurentiis ai giudici: 'L'affare Osimhen? E' stato Giuntoli a gestire la trattativa' è apparso per primo FootItalia.com.