DAZN, è polemica con Tim: salta l’accordo, Sky alla finestra

DAZN in questi giorni è stata bersagliata di polemiche dopo l’annuncio dell’aumento degli abbonamenti mensili per vedere le partite di Serie A. La nuova stagione è alle porte ma ci sono ancora tante incertezze: l’accordo salta, ecco la situazione.

ACCORDO DAZN-TIM: MOLTE LE INCERTEZZE

La nuova stagione di Serie A è alle porte, ed i tifosi per ora sono al corrente dei nuovi prezzi degli abbonamenti mensili di Dazn. Sullo streaming continuano le incertezze della scorsa annata: la partnership con TIM non è ancora ben delineata ed i clienti sono in attesa per non rimanere delusi. Da Dazn ci si aspetta un salto di qualità che potrebbe essere comunicato nelle prossime settimane.

Foto: logo DAZN

ACCORDO DAZN-TIM, PER ORA SLITTA: SKY ALLA PORTA

Le altre piattaforme vogliono concludere degli accordi con Dazn per dare la possibilità ai propri abbonati di fruire delle dirette della Serie A. Una di queste è Tim, ma per ora il tutto è slittato. L’azienda di telefonia non intende versare i 340 milioni di euro pattuiri lo scorso anno e vorrebbe una rinegoziazione degli accordi. E’ una buona notizia per Sky, che potrebbe essere il prossimo partner di Dazn. Quest’ultima, infatti, se non dovesse concludersi l’accordo con Tim, cercherà nuovi partners e Sky potrebbe essere l’alternativa numero uno.

Foto: logo Sky Sport

DAZN E LA SERIE A: ECCO IL COSTO DEGLI ABBONAMENTI

A stretto giro di posta sapremo molto di più per quanto riguarda l’accordo tra Dazn e la Tim. Ad oggi l’unica soluzione per i tifosi è l’abbonamento di Dazn a 29,99 euro al mese che comprende la visione delle partite di Serie A da due dispositivi in contemporanea (solo però sotto la stessa rete). C’è anche un altro pacchetto a 39,99 euro al mese che permette l’utilizzo di 6 dispositivi (di cui 2 in contemporanea e sotto reti differenti).

Foto: sito ufficiale Lega Serie A

Tutte le news sul calciomercato e non solo: CLICCA QUI

LEGGI ANCHE

Lascia un commento