David Silva e suo figlio nato prematuro: “Il Calcio mi ha aiutato tantissimo, ho avuto paura. Mangiavo male e non dormivo”

10 Novembre 2018 - 14:38 di

David Silva, attuale centrocampista del Manchester City di Pep Guardiola, ha raccontato il momento più buio della sua vita.

Un anno fa suo figlio nacque prematuro ed era in pericolo di vita: “È stato un periodo bruttissimo, nei novanta minuti non ci pensavo, ma appena l’arbitro fischiava la fine la mia mente tornava a mio figlio. Andavo subito negli spogliatoi a prendere il cellulare e sperare in notizie positive. In quei giorni mangiavo male e non dormivo. Agli allenamenti non riuscivo a fare gli esercizi come si deve. Devo ringraziare Pep Guardiola e i miei compagni di squadra per la loro vicinanza”.

Il calcio per un giocatore è tutto, in questo sport vengono consumate energie mentali e fisiche ogni giorno, ma poi si deve far sempre i conti con la realtà fuori dal rettangolo di gioco. Ora il figlio di David Silva sta bene, ma quei momenti lo hanno segnato a vita, sia in positivo che in negativo.

View this post on Instagram

My 3rd league but this one is the most special.Thanks to everyone for supporting me in this tough year!We’re Champions!!! 🏆 🏆 🏆

A post shared by David Silva (@david21lva) on