HOME>FOOTBALL STORY>Dal Manchester United all’Inter: tanti giocatori e anche tanti rimpianti

Dal Manchester United all’Inter: tanti giocatori e anche tanti rimpianti

Di Mattia Di Battista - il 9 Agosto 2019

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App

Lukaku, l’ultimo dei giocatori passati dal Manchester United all’Inter

Grande entusiasmo in casa Inter, dopo l’arrivo dell’attaccante belga Romelo Lukaku, prelevato dagli inglesi del Manchester United dopo una difficile trattativa. Il belga di origini congolesi va a rinforzare lo scacchiere di Antonio Conte in attacco e, di fatto, prenderà il posto di Mauro Icardi. Quello di Lukaku, però, non è l’unico passaggio di giocatori tra lo United e i nerazzurri. Ecco alcuni dei calciatori più celebri che hanno vestito entrambe le casacche.

Da Ince a Blanc e Silvestre: percorsi inversi tra Inter e Manchester United negli anni ’90

La serie cominciò a metà anni ’90 con l’avvento di Massimo Moratti alla presidenza dell’Inter. Il primo a passare da Manchester a Milano fu il centrocampista inglese Paul Ince. Dopo un arrivo in sordina, l’inglese si prese il centrocampo nerazzurro, tanto da essere chiamato “il Governatore”. Due anni a San Siro, per poi essere costretto a fare i bagagli per la moglie che non si trovava bene a Milano. C’è anche chi ha fatto il percorso contrario, in quel periodo. Nell’estate 1998, i nerazzurri prendono un giovane difensore francese: Mikaël Silvestre. Tante attese, ma alla fine, solo 18 presenze e un gol. Così, il 10 settembre 1999, il Manchester bussa alla porta dei meneghini e lo prende per 4 milioni di sterline, facendolo diventare uno dei suoi giocatori simbolo fino al 2008. Anche il connazionale Laurent Blanc. Il Campione del Mondo 1998 con la Francia arriva a Milano nel 1999, diventando leader difensivo dei nerazzurri in due stagioni difficili, prima di chiudere la carriera proprio allo United.

Bilancio in chiaroscuro per i nerazzurri con i calciatori mancunaniani

Anche gli ultimi anni, hanno visto alcuni passaggi di giocatori dai Red Devils alla Beneamata. Nel 2014 fu la volta di Nemanja Vidić. Il serbo arrivò da Manchester per dare la sua esperienza all’Inter di Mancini. Due anni caratterizzati da un rendimento deludente e da tanti infortuni, prima dell’addio al calcio nel 2016. Meglio fece Zlatan Ibrahimović, che conquistò sia i tifosi interisti che quelli di Manchester a suon di gol e trofei. Il bilancio, dunque, sembra essere più sfavorevole ai nerazzurri. Gli scongiuri dei tifosi per Lukaku sono autorizzati.

Ti piace scommettere? UNISCITI al canale Telegram di MondoCalcioNewsBetting

Lascia un commento

Lascia un commento

Loading...