HOME>FOOTBALL STORY>Cyril Domoraud, un flop dalla Francia condiviso da Inter e Milan

Cyril Domoraud, un flop dalla Francia condiviso da Inter e Milan

Di Mattia Di Battista - il 12 Luglio 2019

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Cyril Domoraud, il difensore ivoriano corteggiato da Juve, Inter e Milan nell’estate 1999

Dalla riapertura delle frontiere del calcio nel 1980, tanti giocatori stranieri hanno popolato la nostra Serie A. Tanti campioni, ma anche tante meteore arrivate tra mille speranze e a suon di miliardi che, però, hanno poi deluso le aspettative clamorosamente. Tra le tante meteore straniere del nostro campionato, ci fu anche un certo Cyril Domoraud, difensore della Costa d’Avorio lungamente corteggiato da Juventus, Milan Inter nell’estate 1999. Un nome che a tanti non dirà comprensibilmente nulla, e si può immaginare il perché.

Da Marsiglia a Milano, sponda nerazzurra

Nato a Lakota (Costa d’Avorio) il 22 luglio 1971 e cresciuto in Francia, Domoraud comincia la carriera nella Ligue 2, prima con il Créteil e poi con il Red Star. Nel 1996/97 arriva il debutto in Ligue 1 con il Bordeaux e, dopo solo un anno, passa all’ Olympique Marsiglia, dove rimarrà per due anni e dove riceverà le prime attenzioni da parte dei principali club di Serie A. A spuntarla è l’Inter che acquisisce il cartellino del giocatore nell’estate del ’99. Il neo allenatore dei nerazzurri, Marcello Lippi lo aveva già richiesto l’anno prima quando era alla Juve, ma a Milano riuscì ad esaudire il suo desiderio.

Il flop all’Inter e il lungo girovagare tra la Francia e Milano

Arrivato con l’etichetta di “uno dei migliori giovani emergenti del campionato francese”, oltre che “difensore eclettico”, Domoraud si dimostra, invece, molto impacciato nella realtà della nostra Serie A e bastano poche partite per capire che Lippi e il presidente nerazzurro Massimo Moratti non hanno fatto un affare. A fine stagione l’ivoriano collezionerà solo sei presenze, gioca (piuttosto male) in tutti i ruoli difensivi e con i piedi si rivela un disastro. Comincia un viavai tra Milano e la Francia, prima al Bastia e poi al Monaco, ma l’Inter non riesce a venderlo. Nel 2001, viene scambiato con il milanista Helveg, approdando al Milan che riuscirà a girarlo definitivamente all’ Espanyol. Domoraud finisce così la sua avventura strana in Italia e finisce nel dimenticatoio dei tifosi milanisti e interisti.

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Tag:,
Loading...