In occasione della vigilia della sfida contro lo Zorya, valevole per la seconda giornata di Conference League, ha parlato Jose Mourinho, che ha rilasciato queste dichiarazioni:

Viste le temperature. Che incidenza possono avere domani?
“Ho giocato qualche anno fa in casa dello Zorya a dicembre, puoi immaginare le condizioni meteo. Stavolta invece sembra si stia bene, la temperatura è perfetta. Non ho ancora visto il campo ma credo ci siano le condizioni giuste per giocare”.

Che avversario si immagina di trovarsi di fronte?
“Abbiamo analizzato quello che è possibile analizzare. Abbiamo visto le partite europee dello Zorya, e anche quella di campionato contro la Dinamo Kiev. Magari domani cambiano qualcosa, ma hanno sempre giocato con un 4-4-2 molto organizzato. Ovviamente noi vogliamo vincere questa partita, ma sappiamo che ci potrebbero mettere in difficoltà”.

Avete motivazioni in Conference League?
“Certo, abbiamo sempre motivazioni. Ovviamente se mi chiedi se preferisco vincere Champions o Conference ti rispondo Champions. Ma ora la Champions non la facciamo. Noi non dobbiamo vincere niente, solo la prossima partita”.

Pensa che la sua squadra sia favorita?
“Questa cosa di favoriti nell’Europa calcistica di oggi è un po’ complessa. Ogni paese, ogni squadra hanno potenziale, organizzazione, lavoro. Non si può parlare di differenze grandissime rispetto a qualche anno fa. Anche io ho avuto esperienza di giocare in Ucraina con Inter, Chelsea, Manchester. È la quarta squadra con cui gioco qui. Non è mai stato facile e domani non sarà facile. La squadra è organizzata, gioca 442 e sanno perfettamente come giocare. Dobbiamo affrontare con molta concentrazione. Non c’è niente di facile”.

Cambierà diversi giocatori per la partita di domani?
“Cambi è una cosa, seconda squadra è un’altra. Per noi non esiste il concetto di seconda squadra. Abbiamo la necessità di far riposare qualche giocatori e abbiamo allo stesso tempo necessità di dare opportunità a chi sta giocando meno. Però giocheremo con una squadra competitiva per vincere”.

Leggi anche: Champions League, parla Figo: “Lo Sheriff è la dimostrazione che anche piccole realtà possono dire la loro”

Fonte: Romanews.eu

Articolo precedenteSampdoria: video, tattica e giochi di posizione. Allenamento specifico in acqua per Audero e Ihattaren
Articolo successivoVerso Torino-Juventus, Allegri: il tecnico livornese parlerà in conferenza domani alle 12.30