Milan, Suma non ci sta: “I colori dei giornali sono nerazzurri. Ibra definito da tanti “zingaro” e adesso accusato di razzismo…”

Sorry! You are blocked from seeing ads

Le parole di Mauro Suma sul suo canale YouTube

La vicenda Ibra-Zlatan continua a scatenare commenti e discussioni. Lo svedese ha già chiarito la sua posizione sulle accuse di razzismo, con un post su Twitter. Non tutti sembrano però convinti delle sue parole ed è stata addirittura richiesta l’esclusione dell’ex PSG da Sanremo. Mauro Suma, giornalista di Milan Tv, si è espresso in merito alla lite di ieri sera. Ecco le sue parole, dal video pubblicato dal giornalista su YouTube:

“Questa lite sta facendo il giro del mondo. Nelle scuse di Ibra non c’era nulla di formale. Fino all’espulsione la partita la stavamo vincendo noi 1-0. Voglio far capire a tutti che il dispiacere di Zlatan è vero, sia per aver lasciato la squadra in 10 sia per il “chiacchiericcio” sul razzismo. Il Tweet postato da lui chiarisce la sua distanza da certe cose. Quante persone invece stanno facendo la morale, pur digitando tutti i giorni sui vari social insulti discriminatori? Ibra è stato definito molte volte “zingaro”, anche nel derby di campionato. Lui sà cos’è il razzismo, lo ha subito in Svezia, dove veniva considerato diverso dagli altri per le sue origini. Zlatan ha sbagliato per essere andato sul personale con le frasi dette a Lukaku, ma non con insulti razzisti.

La sua provocazione è relativa ad un episodio di cronaca risalente all’avventura del belga all’Everton. Doveva stare in silenzio di fronte alla reazione eccessiva di Lukaku al fallo di Romagnoli. Questo non lo possiamo negare, Lukaku è andato ad affrontare con violenza il nostro capitano e Saelemaekers. In Italia vedo che i colori dei giornali sono quasi tutti nerazzurri, dato che l’unico ad essere condannato è il nostro numero 11. Ieri anche l’attaccante dell’Inter ha sbagliato, scagliandosi contro gli avversari e minacciando di morte Ibrahimovic. All’estero c’è più imparzialità”.

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads