L’attacco di Chirico: “A Napoli fuochi quando si vince, antisportività quando si perde. I cromosomi della stampa privi di cavalleria”

Fonte foto: Marcello Chirico Instagram

SEGUICI SU

Le parole del direttore de Il Bianconero Marcello Chirico, dopo il successo della Juventus in Supercoppa

Il primo trofeo di Andrea Pirlo da allenatore è arrivato. E’ arrivato in un momento strano per la Juventus, che veniva dalla sconfitta pesante contro l’Inter. I bianconeri hanno tenuto bene il campo contro il Napoli, aiutati poi dall’errore dal dischetto di Lorenzo Insigne (3° errore dagli 11 metri contro la Juve n.d.r). Qualcuno non ha però preso molto bene la reazione degli azzurri alla sconfitta. In particolare, il direttore de Il Bianconero Marcello Chirico ha recentemente pubblicato un editoriale, in cui critica la poca cavalleria da parte del Napoli. Ecco un estratto dell’articolo:

“Ormai l’abbiamo capito, a Napoli funziona così: quando la squadra vince, si va di fuochi d’artificio, sfottò (spesso anche sopra le righe) e si pretendono dagli altri complimenti e sportività, al contrario – quando il Napoli perde – si innescano polemiche assurde ed è vietato riconoscere i meriti dell’avversario. A maggior ragione se si chiama Juventus.Sui social nemmeno un tweet di congratulazioni, nulla di nulla.

Non che qualcuno lo pretendesse, ma in genere tra club si usa. La Juventus li ha ricevuti dal Pescara Calcio, non dal Napoli. Quantomeno singolare. Così come i sospetti accampati sul covid di Cuadrado, “stranamente” uno dei migliori in campo nella serata di mercoledì dopo 10 giorni di isolamento. Ci mancava solo tirassero fuori il nandrolone come farmaco curativo, e il cattivo pensiero sarebbe stato completo.Se i dirigenti si comportano in questa maniera, non si può poi pretendere che la cavalleria rientri tra i cromosomi di certa stampa faziosa”

Fonte estratto: Il Bianconero

COMMENTA L'ARTICOLO