Atalanta, Gasperini: “Gomez ci ha dato tanto ma continuiamo a crescere senza di lui”

Sorry! You are blocked from seeing ads

SEGUICI SU

Intervista di vigilia per Gian Piero Gasperini che domani con la sua Atalanta affronterà la Lazio nei quarti di Coppa Italia. Queste le sue parole ai microfoni di Rai Sport, riportate da tuttomercatoweb.com.

SULLA VITTORIA CONTRO IL MILAN: “Battere il Milan ci ha lasciato grande felicità, volevamo fare bene nel confronto con la squadra che ha vinto il girone d’andata e abbiamo fatto una grande partita“.

SULLA LAZIO: “La Lazio è da temere sia in campionato che in partita secca. Sono sempre stati protagonisti negli ultimi anni, giocano in Champions. Domani sarà la prima di due partite ravvicinate e quindi c’è un po’ di curiosità anche per questo. La partita riporta alla mente la finale di Coppa Italia di due anni fa, ci sarà voglia di rivalsa certo ma ci sarà attenzione massima anche per il campionato. Vogliamo fare bene in ogni competizione“.

SULLO SCUDETTO: “Pensiamo partita dopo partita. Siamo nel gruppo dietro le prime due e vogliamo restare più attaccati possibili. Più avanti vedremo dove saremo e valuteremo i nostri obiettivi“.

SU HATEBOER: “Hateboer non sta benissimo, ha dolore al metatarso che è una zona delicata. Vediamo di recuperarlo nei prossimi giorni“.

SULLA DIFESA: “Abbiamo tante alternative, tanti calciatori duttili in difesa come Palomino, Romero, Toloi, Djimsiti, Caldara. Mancavano un po’ i gol dei difensori ma proprio in Coppa Italia abbiamo segnato con Sutalo. Ci sono momenti in cui segni di più da palla inattiva altri che ne fai meno“.

SUL PAPU GOMEZ: “Ha dato tantissimo all’Atalanta, ci ha aiutato a crescere. La squadra adesso può continuare a viaggiare sulle proprie gambe e continuare a crescere. Gli auguro il meglio, va in una squadra molto forte che gioca la Champions, è un bel palcoscenico per lui“.

LEGGI ANCHE: Simone Inzaghi in vista della Coppa Italia: “Settimana impegnativa per noi. Difesa? Arriverà qualcuno per aiutarci”

LEGGI ANCHE: Ibrahimovic-Lukaku, la sfida nata a Manchester: “Ti do 50 sterline per ogni stop fatto bene”

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads