Zidane è sicuro: “Siamo dove meritiamo di stare”

Fonte foto: Sito ufficiale Real Madrid

Il primo club finalista della Champions League è noto: il match di domani sera avrà un sapore e un’atmosfera diversa, probabilmente più tesa e più incerta, ma certamente più gloriosa e gravida di inattesi risvolti.

Il match dell’andata si è concluso con un deludente pareggio per 1 a 1, certamente frutto dei meriti di Tuchel e di qualche demerito di uno Zidane travolto dagli infortuni e obbligato a ricostruire la propria formazione. Nonostante gli alibi che si possono addurre, un veterano dell’Europa che conta come Zizou comprende che la partita di domani sera non ammetterà repliche e vedrà due squadre  diverse, senza pregiudizi legati alla storia e ai successi precedenti. Sarà un match diverso, inaspettato, dove il massimo rappresenterà il minimo che ciascun calciatore potrà dare: eppure in mezzo a questa battaglia spirituale, tecnica, sentimentale vivrà uno spettacolo per i coraggiosi, per chi non teme di emozionarsi di fronte alla magia di questo sport. Tralasciando l’aspetto del cuore, il pragmatico tecnico francese si è espresso a proposito del match di domani, evidenziando i punti di forza dell’avversario e la consapevolezza di poter rendere di più ai fini di un successo clamoroso a vantaggio dei blancos.

Ecco le parole del tecnico:

“Come spesso succede siamo qui con qualche difficoltà ma di fronte a questa squadra ci si deve togliere il cappello. Il gruppo ha personalità a carattere per affrontare questo tipo di partite. E quando la situazione si complica, rispondono sempre presente. Siamo dove vogliamo e, soprattutto, dove meritiamo. Il pareggio maturato all’andata non cambia nulla. Giocheremo la nostra partita. L’importante è preparare bene la partita. Del resto una semifinale di Champions non si gioca tutti i giorni. Non credo che quanto stia accadendo al Real Madrid sia un miracolo. Se siamo arrivati sino a giocarci queste partite è un merito frutto del lavoro. Nel calcio non esistono miracoli, ma il raccogliere il frutto di tanti sacrifici. ”

Leggi anche: Pep fa il colpaccio: il Manchester City è per la prima volta in finale di UCL

Leggi anche: Chelsea-Real Madrid, i convocati di Zidane: e Marcelo…

Fonte: CalcioInPillole

 

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads