Dinamo Kiev-Juventus 0-2. Pirlo: “Oggi era importante fare una partita solida”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

La Juventus domina in Ucraina vincendo meritatamente per 0-2 e guadagna i primi 3 punti del girone. Decide la doppietta di Morata, prima con un gol da opportunista sulla respinta maldestra di Bushchan a inizio secondo tempo, poi di testa su un cross pennellato di Cuadrado dalla destra. Molto positiva dunque la prova degli uomini di Pirlo che hanno creato supremazia territoriale con le folate di Chiesa sulla sinistra, a tratti incontenibile, e si sono dimostrati quadrati e ordinati per tutti 90 i minuti.

Troppo divario tecnico per la Dinamo che non ha fatto male dalle parti di Szczesny se non con dei tiri da fuori area. Ottimo il centrocampo Bentancur-Rabiot, soprattutto il francese che ha dato tanta sostanza in mezzo. Molto bene Alvaro Morata che di fatto ha giocato tantissimi palloni sulla trequarti palleggiando bene con i compagni e alle prime due occasioni capitategli in area è stato implacabile. Juventus che risponde molto bene sul piano dell’atteggiamento dopo Crotone e ritrova Dybala (entrato per mezz’ora). Unica nota: l’ennesimo problema per Chiellini, uscito per un fastidio alla coscia al 18′ e sostituito da un ottimo Demiral.

Le parole di Andrea Pirlo: 

Sulla partita: “Un passo alla volta. Era importante fare una partita solida rispetto a Crotone. Siamo riusciti a provare qualcosa lunedi ed eravamo più organizzati oggi. Potevamo sfruttare qualche occasione nel primo tempo, non ci siamo riusciti ma ad inizio ripresa siamo riusciti a trovare il gol e a gestire meglio la partita”

Su Chiellini come centrale? “Nasce da una rotazione che volevamo fare a destra con Kulusevski che veniva dentro il campo per lasciare spingere Cuadrado. Loro impostavano una pressione sulle uscite di Bonucci e abbiamo messo Giorgio centrale. Il suo infortunio ci ha costretto a cambiare le carte ma Demiral ha fatto molto bene”

Dybala: “Ha bisogno di giocare. Oggi si vedeva che non era al 100%, ha bisogno di mettere minuti. Pian piano lo rivedremo al top della condizione.”

Su Chiesa: “E’ un giocatore adatto per quello che vogliamo fare. Non deve fare il quinto ma l’attaccante esterno mentre nella fase difensiva ricopre il ruolo di quarto di centrocampo.”

foto: Profilo Twitter Juventus

 

COMMENTA L'ARTICOLO