Champions League, Pirlo: “Crediamo nel primo posto. Domani potrebbe giocare Buffon”

Pirlo
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Le parole di Andrea Pirlo nella conferenza alla vigilia di Juventus-Barcellona, valido per la quinta giornata dei gironi di Champions League

Dobbiamo crederci, sarà una partita difficile e in parte bisognerà soffrire. Sappiamo che avremo le nostre occasioni da sfruttare, giusto giocare a viso aperto, non avremo nulla da perdere. Sapendo degli errori all’andata ma anche delle cose buone che abbiamo fatto“. Queste le parole del tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, nella conferenza prima del match di domani contro il Barcellona.

Sul cambio a porta: “Potrebbe giocare Gigi. Sta meglio ha recuperato dall’infortunio. Si merita un palcoscenico così importante e potrebbe giocare. Non credo alla crisi del Barcellona, ha un allenatore nuovo che sta mettendo insieme le sue idee. Sappiamo che è una grande squadra“.

Sulla gara di domani: “Dobbiamo credere nel primo posto. Sarà una partita difficile e in parte bisognerà soffrire. Sappiamo che avremo le nostre occasioni da sfruttare, giusto giocare a viso aperto, non avremo nulla da perdere. Sapendo degli errori all’andata ma anche delle cose buone che abbiamo fatto. Siamo sereni e convinti che tutto possa succedere“.

Sulla gara d’andata: “La partita dell’andata l’abbiamo vista e rivista. Le sconfitte migliorano le partite che devi giocare e possono essere d’aiuto per il futuro. Dobbiamo sicuramente migliorare rispetto all’andata la fase di non possesso, dobbiamo essere molto stretti con le linee di centrocampo e di difesa perché non dobbiamo farci trovare scoperti tra le linee, loro portano tanti giocatori su sulla trequarti. Dobbiamo essere stretti e cercare di farli giocare lateralmente dove avremo più spazio per aggredirli. Non credo si possa parlare di svolta. Di cambiare l’atteggiamento. Abbiamo avuto un atteggiamento completamente diverso tra il primo e il secondo tempo dove abbiamo vinto tutti i duelli.”

Sul momento di crescita della Juventus: “Come ha detto Leo è importante per la nostra crescita e per aumentare la nostra autostima. Queste sono partite da giocare per far crescere ciò che è dentro e ciò che è da migliorare. A parte la classifica, arrivare primi ti dà qualcosa di diverso rispetto al sorteggio. Però è più importante quello che mettiamo in campo domani e quello che ritroveremo alla fine della gara se faremo un’ottima partita”, come riportato da TMW.

LEGGI ANCHE: CASO SUAREZ, D’ONOFRIO: “ECCO COSA RISCHIA LA JUVENTUS”

Foto: Profilo Twitter Juventus

COMMENTA L'ARTICOLO