L’ex arbitro Graziano Cesari, ha commentato ai microfoni di Mediaset Infinity+ la prestazione di Gil Manzano, direttore di gara di Juventus-Chelsea:

 “Il Chelsea ha chiesto due calci di rigore. Il primo al 60′: Havertz entra in area e viene contrastato da Alex Sandro, il direttore di gara è molto vicino e dice che non è accaduto nulla, quindi giudica lo scontro tra le ginocchia lieve, il VAR non interviene. E’ da escludere anche il calcio di rigore all’87’: il tentativo maldestro di colpire di testa di Danilo non colpisce mai il braccio largo ma la schiena. Sul primo episodio, fossi stato al VAR, avrei richiamato l’arbitro al monitor. Havertz cade per il contatto, perde il passo. Per me è rigore.”

Leggi anche: Juventus, contro il Chelsea meno del 27% di possesso e quasi 500 passaggi in meno

Articolo precedenteJuventus, contro il Chelsea meno del 27% di possesso e quasi 500 passaggi in meno
Articolo successivoInter, oggi si riunisce il Cda per confermare le perdite al bilancio 20/21: 200 mln di rosso