Capello a Chiesa: “Lavora, e tanto, i risultati arriveranno”

Capello a Chiesa
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Capello a Chiesa: “Ibra ha lavorato tanto ed è arrivato ad essere quello che è oggi”

Serata speciale per Federico Chiesa: prima il gol che ha sbloccato la partita, poi lo spunto decisivo per arrivare alla rete del 3-0 firmata da Ronaldo. Il 23enne talento nostrano, presentatosi ai microfoni di Sky nel post partita, ha ricevuto anche un consiglio da Fabio Capello. L’ala destra bianconera ha ammesso di invidiare la capacità di calciare con entrambi i piedi del padre Enrico, Don Fabio ha ribattuto così:

Non ci pensare, lavora. Guarda Ibrahimovic, penso sia un esempio di un certo livello in tal senso. Lui quando è arrivato alla Juve (l’allenatore dei bianconeri ai tempi era proprio Capello) non vedeva la porta, quando calciava rompeva i vetri delle finestre che contornavano i campi d’allenamento. Guardalo ora. Ovviamente dovrai lavorare tanto, come ha fatto lui, ma non demordere: il tempo è dalla tua parte e se metterai tutto quello che hai in ogni sessione d’allenamento, verrai premiato“.

Un consiglio autorevole, che arriva da un allenatore che di campioni ne ha visti crescere tanti. Una mezza investitura: Don Fabio sembra credere davvero in Chiesa, come del resto anche Andrea Pirlo. Ora al ragazzo l’arduo compito di non farli ricredere.

LEGGI ANCHE: Federico Chiesa, gol in Champions vent’anni dopo il padre

Fonte foto: Wikipedia

COMMENTA L'ARTICOLO