HOME>CHAMPIONS LEAGUE>Bayern Monaco, Kovač e Rumenigge ai ferri corti

Bayern Monaco, Kovač e Rumenigge ai ferri corti

Di Mattia Di Battista - il 23 Ottobre 2019

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM, TELEGRAM e TWITTER o SCARICA l'App Android

Il Bayern Monaco soffre e vince contro l’Olympiakos, ma Kovač è ancora sulla graticola

Nervi tesi in casa Bayern Monaco. I tedeschi hanno vinto con un po’ di sofferenza sul difficile campo dell’ Olympiakos Pireo, nella terza giornata della fase a gironi di Champions League. Una vittoria per 3-2 che ha dato tre punti importanti ai bavaresi, ma che non spazza via del tutto le ombre sull’allenatore Nico Kovač.

Rumenigge contro l’allenatore

Secondo quanto riportato dal sito Calciomercato.it, nella cena dopo la partita di ieri sera, l’Amministratore Delegato del Bayern, Karl Heinz Rumenigge, avrebbe criticato pesantemente Kovač per la gestione della gara contro i greci. Il tecnico croato, nato in Germania, è da tempo nel mirino dell’AD (nonché ex presidente) del Bayern Monaco. Rumenigge, avrebbe infatti tentato di mandarlo via già alla fine della stagione passata.

Caos in casa Bayern Monaco, squadra e presidente con il tecnico croato

Ad ostacolare la sua volontà ci sono, però, i risultati che sono comunque dalla parte di Kovač. Ad un punto dal comando della Bundesliga e saldamente al comando del girone di Champions. A ciò, si aggiunge che il presidente dimissionario (in carica fino al mese prossimo) Uli Hoeness sostiene l’allenatore, così come gran parte dello spogliatoio. In caso di esonero, si parla di Mourinho, ten Hag Rangnick. Da non sottovalutare la pista Allegri. 

Foto: Twitter FC Bayern München.

Lascia un commento

Lascia un commento

Loading...