Conte: “Biscotto? Non sono preoccupato. Vogliamo vincere”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Le parole di Antonio Conte alla vigilia dello spareggio Champions contro lo Shakhtar.

Il tecnico dell’Inter Antonio Conte è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk, decisivo per il passaggio alla fase a eliminazione diretta. Queste le sue parole.

Speranze di vedere Vidal e Barella? “A centrocampo la situazione non è delle migliori. Faremo delle valutazioni, cercherò di fare le scelte migliori. Arturo non è disponibile, rischiarlo vorrebbe dire allungare il tempo dell’infortunio e non ce lo possiamo permettere. Senza di lui però abbiamo vinto in Germania, perciò anche stavolta giocheremo da grande squadra”.

Fiducia nel Real e nel Borussia per il “biscotto”? “La realtà dei fatti dice che dobbiamo vincere per forza e contro un’ottima squadra, nonostante le assenze. Dovremo comunque, se possibile, esaltarci di più. Ricordo che settimana scorsa eravamo morti e adesso, visto uno spiraglio di luce, dobbiamo pensare solo a vincere. Per il resto non sono preoccupato, parliamo di Champions League e di grandi club, non di tornei da bar. Vorrei che nessuno cavalchi questa storia deprimente. Nel calcio a questi livelli giocano tutti per vincere”.

Pensa che la squadra che ha in testa sia sulla buona strada? “Stiamo portando avanti un percorso, vogliamo migliorarci e c’è sicuramente modo e spazio per farlo”.

Vi aspettavate di non segnare all’andata? “E’ stata una gara combattuta, loro sono una buonissima squadra allenata da un bravissimo allenatore. Hanno tecnica, velocità e non è semplice affrontarli. E’ la terza nostra sfida in poco tempo, vogliamo fare bene perché non abbiamo un’altra strada, loro invece hanno due risultati su tre. Vogliamo in tutti i modi provare a vincere”.

Fiducioso per il passaggio del turno? “Sarà importante l’allenamento di oggi, farò delle valutazioni che saranno sicuramente decisive. Ci sono defezioni importanti a centrocampo, ma al tempo stesso le difficoltà devono esaltarci e spingerci a superare l’ostacolo. Così andare agli ottavi sarebbe ancora più bello”.

Foto: Twitter Fcinter1908.

COMMENTA L'ARTICOLO