HOME>CHAMPIONS LEAGUE>Aspettando la Champions : il gruppo A

Aspettando la Champions : il gruppo A

Di Ivan Ghisleni - il 10 Settembre 2018

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App

Manca poco piú di una settimana all’ inizio del torneo europeo più ambito di sempre. La Champions League è il palcoscenico piú importante e per certe squadre è diventata un’ ossessione ambire a vincerla. Oggi andremo alla scoperta del primo gruppo della Champions League, il gruppo A. Atletico Madrid,Borussia Dortmund, Club Brugge e Monaco. Sulla carta , l’ Atletico del Cholo primeggia sulle altre 3; ma sia Borussia Dortmund che Monaco hanno le armi per quantomeno impensierire l’ Atletico Madrid. Storia inversa per il Club Brugge che pur dominando in Belgio non sembra avere le armi per impensierire le sue dirette rivali, nemmeno per un terzo posto che determinerebbe un ripescaggio in Europa League. Andiamo ad analizzare le squadre nel dettaglio:

ATLETICO MADRID

Dopo aver raggiunto la finale per ben due volte, negli anni 2014 e 2016 ed averla persa per entrambe le volte contro i cugini madrileni, la squadra del Cholo nella sessiona estiva è stata rinforzata non di poco. Con gli acquisti di Lemar, Rodri, Arias, Kalinic, Gelson Martins ; la societá ha speso piú di 120 milioni entrando nella storia come la campagna di acquisti più costosa nella loro storia. La squadra si è rinforzata molto e ora sembra avere anche una panchina degna di un top club, potrebbe essere l’ anno giusto per arrivare fino in fondo in questa competizione; avendo anche una motivazione in piú visto che la finale della Champions si terrá al Wanda Metropolitano.

IL MODULO

La squadra ha cambiato molti giocatori, ma il marchio del Cholo non è cambiato in questi anni, 4-4-2 in ripartenza. Il gioco in verticale ha sempre contraddistinto l’ Atletico e ha sempre portato buoni risultati , senza mai peró trovare la vittoria in Champions. Che sia l’ anno giusto?

LA STELLA

Senza tanti giri di parole la stella che brilla piú di tutte è solo lui, il piccolo Diavolo, Antoine Griezmann. Dopo un anno incredibile con due trofei importantissimi, dopo un Mondiale e l’ Europa League, quest’ anno si gioca il pallone d’ oro con Ronaldo e Modric. Ma nella sua carriera manca ancora una coppa, la tanto agognata Champions. Quest’ anno sará in grado di vincerla? Staremo a vedere.

L’ OBIETTIVO

L’ Atletico dopo due finali perse non puó che prefissarsi l’ obiettivo di vincere la Champions, arrivare in finale è sempre un buon risultato ma nella bacheca dei trofei poco contano e i madrileni saranno pur stufi di collezionare finali perse. Il girone è tutt altro che impossibile e pure arrivare al primo posto. La finale in casa potrebbe giocare un ruolo fondamentale nell’ avventura europea per l’ Atletico e anche se l’ inizio in campionato è tutt altro che positivo, la squadra del Cholo rimane una delle favorite.

BORUSSIA DORTMUND

Il Dortmund seppur sia la seconda squadra in Bundesliga dietro il Bayern, in Europa dopo aver giocato la finale nel 2013 contro i bavaresi, non hanno avuto un buon percorso in Europa. Soprattutto per la vendita dei suoi campioni, da Lewandoski ad Aubameyang, che hanno indebolito la rosa a tal punto di essersi fatto raggiungere in termini di qualitá della rosa da Lipsia, Bayer Leverkusen e Hoffenheim. Il Dortmund punta sui giovani e reggere il confronto con le big europee non è facile. Per quanto riguarda l’ inizio in Bundesliga, il Borussia ha raccolto 4 punti in 2 partite dopo aver travolto il Lipsia per 4-1, ha pareggiato 0-0 con l’ Hannover fuori casa.

IL MODULO

Il Borussia predilige un 4-1-2-3 con Witsel in regia che amministra il gioco, ma attenzione a Weigl che è il gioiello del centrocampo tedesco. Il gioco del Borussia è basato sul possesso palla e contro l’ Atletico potrebbe avere dei problemi, avendo molti giocatori inesperti potrebbe pagarne il prezzo con alcuni errori.

LA STELLA

Il giocatore piú forte nel Borussia è di certo Marco Reus per distacco, da quest anno capitano è uno dei pochi rimasti della banda dell’ ex Klopp. Usato come ala sinistra ai tempi di Klopp, ora è più maturo e puó ricoprire anche il ruolo di prima punta e di trequartista.

L’ OBIETTIVO

Prevedere un arrivo nelle fasi finali della Champions per il Borussia, in questo girone, ci sembra il minimo. Forse il Monaco puó impensierire i tedeschi, ma i francesi dopo molte cessioni non sembrano più in grado di stare nelle grandi d’ europa e quindi il Borussia dovrebbe passare i gironi senza tanti patemi. Arrivare agli ottavi sembra l’ obiettivo per il Borussia, che poi si giocherá le proprie carte nel doppio confronto con la possibile rivale. Tutto in mano al sorteggio.

CLUB BRUGGE

Dominante in Belgio, dopo 6 partite nella Jupiler League ha raccolto 5 vittorie e 1 pareggio. Sembra essere la squadra sfavorita del girone, ma in ogni edizione della Champions c’ è sempre una sorpresa. Che sia il Brugge quest’ anno?


IL MODULO

Il tecnico Leko predilige un 3-5-2 , il gioco in verticale fa parte del gioco della squadra belga visto che la qualitá della squadra non è eccelsa e un possesso palla non sarebbe idoneo, sopratutto in campo europeo.

LA STELLA

Vormer è di gran lunga il giocatore piú di talento del Brugge, l’ olandese ricopre il ruolo di centrocampista e trova la via del gol con facilitá. La sua qualitá è stata notata anche da Koeman che lo ha convocato in nazionale per la UEFA Nations League.

L’ OBIETTIVO

Di certo il gruppo non è dei piú semplici, ma nel calcio nulla è sicuro e il Brugge potrebbe giocarsi punti importanti soprattutto in casa. Serviranno anche passi falsi degli avversari, ma una qualificazione dei belgi appare davvero remota.

MONACO

La squadra di Jardim nelle ultime due sessioni di mercato ha perso troppi pezzi pregiati. Da Mbappè fino a Joao Moutinho. Senza mai rimpiazzarli a dovere, il Monaco ha deciso di investire sui giovani invece di spendere per i grandi nomi. Queste decisioni negli anni potrebbero ripagare, ma nell’ immediato potrebbero costare caro; soprattutto in Europa dove nessuno ti concede nulla.


IL MODULO

Jardim predilige un 4-4-2 difensivo, che riparte velocemente e fa delle verticalizzazioni il proprio gioco. Niente spettacolo insomma.

LA STELLA

Rony Lopes sembra essere l’ uomo più in forma nei francesi, con 15 gol nella passata stagione si candida ad essere il prossimo gioiello nella squadra di Jardim. Dopo un’ esclusione assurda nel Mondiale, Rony Lopes vuole affermarsi anche in Europa. Sará lui l’ uomo in più nei Monegaschi?


L’OBIETTIVO

Il minimo sarebbe passare i gironi, sulla carta se la può giocare con il Dortmund. Con questo livello di rosa, al Monaco passare solo i gironi andrebbe più che bene.

Ti piace scommettere? UNISCITI al canale Telegram di MondoCalcioNewsBetting

Loading...