Virtus Entella, panchina occupata: un siciliano in Liguria

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Ormai questo allenatore classe 1968 si è abituato al freddo delle città del nord; sono infatti tre anni che Roberto Boscaglia ha lasciato il tepore della sua terra natia per stabilirsi sulle panchine di formazioni settentrionali.

Dopo Brescia e Novara l’ex mister del Trapani torna in serie C e si accasa in territorio ligure, il cui mare potrebbe in qualche modo ricordagli le sue origine; la Virtus Entella, appena retrocessa a seguito dei playout persi contro l’Ascoli, aveva bisogna di una nuova guida tecnica e dopo Castorina, Aglietti e Volpi, che si sono avvicendati sulla panchina biancoceleste durante lo scorso campionato, sarà proprio il mister originario di Gela a cercare di condurre la squadra verso un immediato ritorno in serie B (categoria in cui l’Entella potrebbe riconquistare tramite ripescaggio).

Il neo tecnico della Virtus Entella si è presentato quest’oggi in conferenza stampa alla nuova piazza spiegando di aver sposato il progetto senza badare alla categoria:”Fare l’allenatore significa farlo in qualsiasi categoria, è importante il progetto non la serie in cui si milita e qui c’è un progetto interessante, una società che non vuole rimanere a lungo in Serie C. Dovrete aspettarvi una squadra propositiva, che vuole giocare a calcio e vincere le partite. Non sarà facile perché ci saranno avversari agguerriti, ma noi vogliamo fare del nostro meglio avendo una società forte alle spalle e gente che lavora 24 ore su 24. Chi vestirà questa maglia dovrà capire che rappresenta una città e una società e deve per questo dare l’esempio in campo e fuori”-

 

 

https://www.facebook.com/virtusentella.chiavari

 

COMMENTA L'ARTICOLO