Suarez: “Dobbiamo lottare per un unico obbiettivo”

Il Pistolero Suarez parla dei suoi obbiettivi futuri

La stagione di Luis Suarez non é stata particolarmente entusiasmante. L’infortunio e la situazione tragica di emergenza sanitaria hanno bloccato il Pistolero. l’Uruguagio ha seguito i compagni di squadra lottare in Champions League e in Liga, con il pensiero che sarebbe tornato presto in campo. In questo momento di totale stallo, l’attaccante ha parlato dei suoi focus per il dopo Covid-19 al giornale Mundo Deportivo. Ecco le sue dichiarazioni: “Se la stagione finirà, che è quello che tutti desideriamo, finiremo insieme, uniti, lottando per un chiaro obiettivo che sia La Liga o la Champions League. Dopo questi tanti brutti momenti che stiamo vivendo con questo virus, sarebbe spettacolare vincere la Champions. Il taglio di stipendi? È stato un disagio generale per tutti i compagni di squadra perché si dicevano cose che non erano vere, si diceva che i giocatori non volessero scontare così tanti soldi, che alcuni giocatori non erano d’accordo e dicevano che, non essendo nel campus, sconvolto. Ha disturbato tutti i compagni. Ciò che è chiaro è che la predisposizione di tutti i giocatori è stata sempre massima nel cercare di aiutare il club. Pressioni che non sentivamo, al contrario, ci fidavamo di fare bene le cose. Ritardo? Non è facile regolare i conti di 22-23 giocatori e penso che non sia stato facile né per il club né per gli avvocati far quadrare il tutto. Lautaro Martinez? Un giocatore che sta crescendo moltissimo in Italia. È un ‘nove’ che possiede movimenti spettacolari ed è soprattutto questa sua caratteristica che ne fa un centravanti speciale. L’obiettivo di tutti è vincere e se qualcuno può aiutarti a farlo, ben venga, sarebbe il benvenuto. Se c’è competizione sana e tutto lo spogliatoio accetta la sfida, allora è un bene avere più giocatori di talento. Serve solamente che tutti remino dalla stessa parte.”

Fonte foto: Luis Suarez