Mkhitaryan e Smalling, due riscatti ora possibili per la Roma

Tiene banco, in casa Roma, la situazione legata all’eventuale riscatto di due pedine fondamentali per lo scacchiere tattico di Fonseca. Smalling e Mkhitaryan sono attualmente in prestito rispettivamente da Manchester United e Arsenal. Ecco lo stato delle due trattative:

MKHITARYAN

L’armeno, nonostante qualche acciacco fisico di troppo nella prima parte di stagione, è diventato un giocatore importantissimo per la Roma. Gol, assist, giocate importanti e una duttilità notevole. Fonseca lo ha schierato da esterno, da trequartista e da centrocampista centrale. Quasi sempre, ha ricevuto risposte importanti. Secondo quanto riportato da Sky Sport, negli ultimi giorno lo stesso Mkhitaryan si sarebbe mosso in prima persona per sbloccare la trattativa.

L’Arsenal, proprietaria del cartellino, sembrava in un primo momento intenzionata a riportarlo a casa. Il tecnico Arteta, infatti, non ha mai nascosto l’ammirazione per il 31enne armeno. Tuttavia, il lavoro alle spalle del giocatore e la mediazione del suo agente, Raiola, in ottimi rapporti con la Roma, potrebbe sbloccare la trattiva. Si lavorerà anche per abbassare la richiesta degli inglesi, che è di circa 20 milioni di euro. La Roma punta allo sconto, data anche l’età del giocatore.

SMALLING

Anche la trattativa per il riscatto del difensore centrale inglese presenta problemi relativi al costo. Per poter chiudere l’affare in tempo, negli ultimi giorni del mercato estivo, Petrachi dovette accontentarsi di un prestito secco. Le ottime prestazioni del giocatore hanno fatto aumentare il prezzo richiesto dallo United. Se, inizialmente, si parlava di 18 milioni, nei mesi successivi si erano ipotizzate cifre vicine ai 28 milioni di euro. Sicuramente eccessivi per le casse della Roma, che però non ha mai smesso di cullare il sogno di riconfermare il suo leader difensivo.

Nonostante i tanti club interessati, inglesi e italiani, Smalling continua ad avere alte chance di restare nella Capitale. Nelle ultime ore, infatti, il Manchester sembra aver cambiato i piani per la propria retroguardia. Non più riportare a casa Smalling, bensì rimpiazzarlo con un altro giocatore del campionato italiano: Koulibaly. Il possente centrale senegalese del Napoli è reduce da un campionato altamente negativo, sia in quanto a infortuni che a rendimento. Con la giusta offerta, lascerà sicuramente la società campana. In quel caso, lo United si troverebbe con uno Smalling in esubero e l’ipotesi di una chiusura della trattativa con la Roma prenderebbe sicuramente quota.

Credits Immagine: goal.com