Milan, slitta il rinnovo di Donnarumma: si fa avanti il PSG?

Fonte foto: Sito Ufficiale Milan
Sorry! You are blocked from seeing ads

Il rinnovo di Donnarumma, in scadenza nel mese di giugno, non è ancora arrivato. A tre mesi di distanza dal termine del contratto, il numero 99 rossonero continua a discutere con la società per mezzo del suo agente, Mino Raiola, desideroso di giocare al rialzo e di garantire al suo assistito le cifre che merita. Di mezzo, però, potrebbe esserci il mercato, benché lo stesso Donnarumma pare non abbia alcuna intenzione di lasciare Milano.

Nella sessione di mercato che verrà, salvo clamorosi colpi di scena, il portierone dei diavoli non risulterà tra i possibili giocatori in partenza. Di certo, stando alle parole di Luca Demange, giornalista di Culture PSG, il giocatore non approderà a Parigi, dove la convivenza con Navas potrebbe rendere difficile il rapporto tra i due. “Donnarumma? Ha solo 22 anni, ma ha già all’attivo oltre 200 gare tra i professionisti“, ha affermato Demange a milannews.it. “Tuttavia, non credo che il portiere del Milan rappresenti una priorità del club parigino“.

Le parole del giornalista sono state subito motivate. “È difficile immaginare che Donnarumma possa attendere il ritiro di Navas [ha 34 anni e un contratto sino al 2023, ndr]: stiamo parlando di un portiere, l’italiano, che potrebbe giocare titolare in tanti club“. Il PSG è uno dei pochi club che, tra le altre cose, potrebbe garantire al classe ’99 l’ingaggio richiesto al Milan, quei 10 milioni circa che Raiola sembra non avere alcuna intenzione di ribassare. Ma Demange è stato chiaro: la convivenza con Navas risulterebbe difficile, se non impossibile, per cui il matrimonio – le mariagenon s’avrà da fare.

LEGGI ANCHE: Milan, buone notizie: Donnarumma negativo al nuovo tampone

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads