La Juventus può anticipare il riscatto di McKennie: lo chiede lo Schalke 04

Fonte foto: %author%

Lo Schalke 04 avrebbe chiesto alla Juventus di anticipare il riscatto di Weston McKennie già durante il mese di gennaio. I tedeschi stanno vivendo una gravissima crisi economica e ciononostante avrebbe deciso di rifiutare l’aiuto economico dell’ex presidente del club Tonnies. Lo riporta transfermarkt.it, il quale afferma come lo Schalke 04 vorrebbe invece incassare dal mercato, cedendo i propri talenti questo inverno. Con un rosso da 200 milioni e una serie negativa di 30 partite senza vittoria, il club della Bundesliga vorrebbe comunque proseguire senza aiuti esterni e ricavare dalle cessioni dei propri calciatori.

La richiesta dello Schalke 04 alla Juventus per McKennie

I due nomi principali sono quelli di Ozan Kabak e appunto Weston McKennie. Se per il primo ci sarebbero interessi proprio dalla Serie A e dalla Premier League, per lo statunitense la situazione è abbastanza delineata ma complessa. La Juventus vanta un diritto di riscatto che può diventare obbligo con la qualificazione alla Champions League, ma lo Schalke vorrebbe che la Juve anticipasse l’acquisto per ottenere subito dei soldi freschi. Difficile però che la Juventus possa sborsare i circa 18,5 milioni pattuiti, ma non è detto che non si possa trovare un’intesa a metà.

LEGGI ANCHE: Sky Sport – Scambio Gomez-Bernardeschi difficile, lo juventino non vuole trasferirsi a Bergamo

LEGGI ANCHE: Juventus, pronto l’affondo decisivo per Bryan Reynolds

Foto: profilo Twitter ufficiale Juventus FC