Alessio Riccardi: dalla Roma a Napoli, un nuovo Zaniolo?

Alessio Riccardi Roma
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Alessio Riccardi: un prodotto del vivaio della Roma che potrebbe diventare importante pedina di mercato

Alessio Riccardi è un prodotto del vivaio della Roma. Centrocampista classe 2001, nonostante sia ancora semisconosciuto al grande pubblico, è uno dei punti fermi della Primavera giallorossa dal 2017 e nel 2019 ha anche debuttato con la prima squadra, in occasione della gara di Coppa Italia contro la Virtus Entella. In quell’occasione subentrò ad un altro prodotto della cantera romanista come Lorenzo Pellegrini. Ora Riccardi potrebbe diventare una pedina di mercato importante per la Roma.

Il baby Alessio Riccardi potrebbe calcare le orme di Zaniolo a Napoli

Nelle ultime ore, infatti, si è innescato un valzer degli attaccanti che riguarda Juventus, Napoli e la stessa Roma. Come riporta La Repubblica, la Juve punta dritto su Džeko e i giallorossi avrebbero già individuato il sostituto del bomber bosniaco: si tratta del centravanti del Napoli Arkadiusz Milik. Il polacco desidererebbe la Vecchia Signora, ma la Roma sembra quella più determinata ad averlo. Qui entra in gioco anche il baby talento Alessio Riccardi. Il giovane giocatore, infatti, potrebbe rientrare nella trattativa per portare Milik nella Capitale. La nuova società offre al Napoli come contropartita lo stesso Riccardi e Cengiz Ünder. 

Riccardi: un altro fenomeno Zaniolo all’ombra del Vesuvio?

Dunque il giovane Alessio Riccardi potrebbe ripetere il percorso (inverso) che fece due anni fa un certo Nicolò Zaniolo. Il talento azzurro sbarcò in riva al Tevere dalle giovanili dell’Inter nell’ambito della trattativa che portò Nainggolan in nerazzurro e finì per diventare uno dei gioielli della lupa. Riccardi, invece, lascerà la Capitale con la speranza di ripetere lo stesso exploit di Zaniolo nella città di Pulcinella. È quello che si augura il Napoli, mentre la Roma può già sfregarsi le mani per una plusvalenza che darà ossigeno alle casse del club.

FOTO: AS Roma Twitter.

 

COMMENTA L'ARTICOLO