Atalanta-Empoli verrà ricordata per molto tempo -
REGISTRATI LOGIN -
HOME>SERIE A>Atalanta-Empoli verrà ricordata per molto tempo

Atalanta-Empoli verrà ricordata per molto tempo

16 Aprile 2019 - 17:06 di Emilio Langella - Articolo letto: 289 volte

L’Atalanta di Gasperini sta convincendo tutti. É una macchina praticamente perfetta in cui ogni titolare sa perfettamente come deve muoversi, ed ogni riserva sa come sostituire il primo ove necessario. Per quanto le statistiche siano cambiate poco, fino a ieri sera la Dea, che gode del secondo miglior attacco della Serie A, poteva vantare una media superiore ai due gol segnati a partita.

Poi è arrivato l’Empoli, e l’Atalanta, pur non smettendo di funzionare alla perfezione, è inciampata nel secondo 0-0 dell’anno – immediatamente successivo a quello di Domenica scorsa contro l’Inter, nel quale non era stata nemmeno in grado di impegnare Handanovic una sola volta – vedendosi scavalcare dalla Roma, attualmente a +1 in classifica.

Ciò che ha stupito maggiormente allo Stadio “Atleti Azzurri d’Italia” è stata l’aggressività e l’offensivismo dei Bergamaschi, che, sebbene senza successo, hanno calciato in porta per ben 18 volte, trovando sempre l’opposizione del fenomenale portiere dell’Empoli, in serata di grazia. Verrebbe da dire che il Polacco classe ’97 è stato la vera kryptonite dell’attacco nerazzurro; i suoi interventi effettivi, che per dovere di cronaca sono in realtà 17, costituiscono un record per la Serie A dalla stagione 2004/05 ad oggi. Dragowski si è fatto trovare pronto dinnanzi alle cannonate di Zapata e Ilicic, alle velenose conclusioni del Papu Gomez, agli svariati tentativi di Freuler, De Roon e Hateboer, e persino alle scorribande del difensore goleador Mancini, pericoloso anche col tacco. I tifosi di casa hanno visto i propri beniamini tirare 47 volte; non era mai successo in nessuno dei cinque principali campionati europei quest’anno.

Addirittura i gol previsti dai “Data”, su cui si fondano le Match Analysis, dovevano essere quasi 6, in relazione alle innumerevoli occasioni create ed al baricentro leggeremente oltre i 60 metri dei Lombardi. Non si era mai riscontrato un numero di Expected Goals (xG) – che precisamente corrisponde a 5,86 – così alto in una partita terminata 0-0.

Siamo difronte all’ennesima dimostrazione che la palla è rotonda, ed i risultati pronosticabili, certo, ma fino ad un certo punto, con buona pace della bella Atalanta, in ogni caso ancora in corsa per un posto nell’Europa dei grandi.

L’Empoli, dal canto suo, ringrazia la Dea (bendata) ed il proprio estremo difensore. Può darsi che questo punto prezioso possa risultare decisivo per la permanenza nella massima serie. Sicuramente sarà difficile rivedere una partita del genere, almeno nel breve periodo.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Napoli-Atalanta, Ancelotti: “Abbiamo tenuto bene per un’ora; sono dispiaciuto perchè…”

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha analizzato il match perso questa sera contro l'Atalanta ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo tenuto bene per un'ora, poi la fatica si è fatta sentire ed abbiamo perso lucidità e brillantezza. Con l'Atalanta non è mai facile produrre gioco. Nella seconda parte di stagione abbiamo

Napoli-Atalanta, Gasperini: “Vittoria fantastica; la mia espulsione? Forse sono destinato…”

Il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria al San Paolo contro il Napoli: "E' una vittoria fantastica, la squadra non ha mai mollato e anche sotto di un gol ci ha creduto. Ora siamo diplomati...laureati (ride) per l'Europa che conta. Tre

Per la Champions c’è anche l’Atalanta: che vittoria al San Paolo !!

Nel match del San Paolo che concludeva la 33^ giornata di Serie A, l'Atalanta di Gasperini supera per 2 a 1 il Napoli. Partenopei in vantaggio con Mertens nel primo tempo. I bergamaschi escono alla distanza: dapprima è Zapata a siglare la rete del pareggio al 69' e dieci minuti

Cosa ci lascia la 33^ Giornata di Serie A

La Juventus ha fatto sembrare facile qualcosa di unico Dopo la gara interna contro la Fiorentina, la matematica ha ufficilamente consegnato l'ottavo scudetto di fila alla Juventus. Un traguardo difficile e complicato al solo pensiero, reso ancora più speciale dal fatto che nei principali campionati europei nessuno ha prolungato tanto

Napoli-Atalanta: le formazioni ufficiali

Alle ore 19,00 scenderanno in campo al San Paolo Napoli ed Atalanta, match che chiude di fatto la 33^ giornata di campionato. Di seguito le scelte di Ancelotti e Gasperini: Napoli (4-4-2): Ospina; Malcuit, Chiriches, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Fabian, Zielisnki; Mertens, Milik. All. Ancelotti. Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Mancini, Djimsiti, Masiello; Hateboer, De

Coda show: il Benevento sbanca Verona nell’anticipo di Serie B

Il Benevento sbanca il Bentegodi di Verona nell'anticipo della 34^ giornata di Serie B. Sugli scudi l'attaccante Massimo Coda, autore della tripletta decisiva (45', 47', 95'). Vittoria che permette alla squadra campana di consolidare la quarta piazza salendo a 53 punti. Male invece Grosso ed il Verona, che ora deve

Lazio, Lotito rivela: “Ho cacciato io Bielsa, parlava da scienziato”

Claudio Lotito svela un retroscena a dir poco clamoroso. Durante un evento in terra capitolina, il patron della Lazio ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla breve avventura di Marcelo Bielsa alla guida dei biancocelesti: "Bielsa? Lo cacciai io. Tare mi chiamava dicendomi di aver comprato dei giocatori richiesti da lui,

Juventus, Cristiano Ronaldo spinge l’acquisto di Joao Felix dal Benfica

È da un po’ di tempo che si parla di Joao Felix, talentino classe 1999 del Benfica, accostato ai bianconeri da mesi. Cristiano Ronaldo, stella bianconera, ha approvato il suo acquisto. Secondo “A Bola” CR7 lo  ritiene un vero e proprio fenomeno, oltre che connazionale. La concorrenza però è agguerrita:

Manchester United, Sule nel mirino: l’asta parte dai 45 milioni

Secondo i tabloid tedeschi, il Manchester United è piombato prepotentemente sul difensore centrale del Bayern Monaco Niklas Sule. L’allenatore degli inglesi, Solskjaer, vuole rinforzare il reparto difensivo e vede nel 23enne il rinforzo perfetto. La base di partenza per l’offerta si aggira intorno ai 45 milioni di euro. >> SCARICA

Il Paok è sull’olimpo degli dei: scudetto vinto dopo 34 anni di digiuno

Il Paok Salonicco vince la Super League greca 2018-2019 con una giornata di anticipo. Il 5 a 0 inferto ieri al Levadiakos ha sancito un distacco incolmabile per la la diretta inseguitrice, l’Olympiakos. I bianconeri tornano sul tetto più alto della nazione a distanza di 34 anni dall’ultima volta. >>

ARTICOLI CORRELATI