Ascoli, formalizzato il cambio di proprietà

04 Luglio 2018 - 09:09 di

Dopo settimane di travagliate trattative l’Ascoli cambia proprietà. Il presidente Francesco Bellini ha infatti ceduto le sue quote di maggioranza dell’Ascoli Picchio (pari al 90%) al gruppo romano Bricofer Italia Spaguidato da Massimo Pulcinelli. 

La trattativa, dopo la clamorosa interruzione di Giovedì 21 Giugno, ha avuto la sua svolta definitiva nella giornata di ieri con l’incontro avvenuto in sede con i legali. Rimangono dunque in Società, rispettivamente con l’8% ed il 2% delle quote, i soci di minoranza Giuliano Tosti e Gianluca Ciccoianni. L’iter burocratico avrà la sua esecuzione formale con il passaggio di proprietà sottoscritta dal notaio in data Lunedì 9 Luglio.

Possono tirare un sospiro di sollievo i tifosi marchigiani che dopo la sospensione della trattativa si erano infuritìati con l’ormai ex presidente Bellini, spingendo per una cessione. Così è stato e adesso possono tornare a sognare in grande grazie ad un gruppo solido e facoltoso come la Bricofer, e sperare di raggiungere magari tra qualche anno la tanto ambita serie A che manca ad Ascoli da ormai 12 anni.