Apple Pencil 3 potrebbe funzionare come un aerografo

Da tempo si vociferava dell'arrivo di nuovi iPadPro E iPad Air, modelli che secondo le ultime indiscrezioni dovrebbero arrivare a maggio.

Oltre agli iPad, le indiscrezioni riportano l'arrivo di nuovi accessori per tablet, tra cui il possibile arrivo di una Apple Pencil 3.

Le tracce sono state trovate nella beta 1 di iPadOS 17.5una versione attualmente distribuita solo agli sviluppatori, con stringhe che rimandano ad un gesto che consentirebbe di “spremere” l'Apple Pencil.

La gestualità in questione potrebbe essere utile per interazioni rapide consentendo agli utenti di aggiungere cifre, firme, adesivi o campi di testo; presumibilmente dovrebbe essere possibile attivare la gestualità premendo per un po' la superficie dell'Apple Pencil, non dimentichiamo che la penna potrebbe essere utilizzata come un aerografo correlando la pressione alla quantità di colore emessa come nello strumento reale.

Apple Pencil di seconda generazione ti consente di modificare gli strumenti in alcune app semplicemente toccando due volte la sua superficie touch; il riferimento alla funzione “squeeze” nella beta di iPadOS 17.5 potrebbe quindi riguardare un'Apple Pencil 3.

Il sito 9to5Mac sottolinea che Apple ha aggiornato l'interfaccia che permette di associare l'Apple Pencil, integrando il supporto per hardware che ufficialmente ancora non esiste. L'anno scorso sono stati individuati riferimenti alla funzione “Trova il mio” con Apple Pencil, ma attualmente non esistono modelli di Apple Pencil con supporto per la rete “Trova il mio”.

A corroborare il possibile arrivo di una nuova Apple Pencil, l'introduzione in iPadOS 17.4 di una nuova versione delle API PencilKit (interfacce di programmazione) che consentono agli sviluppatori di creare app compatibili con Apple Pencil. Al momento non è chiaro quali siano le nuove funzionalità delle API PencilKit 3. Una delle possibili novità vociferate per l'Apple Pencil 3 è il supporto alle punte magnetiche intercambiabili, in grado di offrire una maggiore personalizzazione ad artisti e affini che utilizzano questo accessorio.

Altre novità potrebbero riguardare l'ergonomia (una penna è leggermente più piccola e più corta rispetto alla seconda generazione) mentre non dovrebbe modificare la ricarica della batteria magneticamente tramite contatto (attaccandola agli iPad compatibili) o tramite cavo USB-C.