Analisi quote della finale di Champions League e stato di forma delle squadre

Sabato 10 giugno, allo Stadio olimpico Ataturk di Istanbul, andrà in scena l’ultimo atto di questa stagione sportiva con la finale di Uefa Champions League 2023. Inter e Manchester City si affrontano a viso aperto per sollevare un trofeo che manca, nella bacheca dei nerazzurri, da oltre dieci anni (l’ultima nel 2009-10), mentre in quella del City non è mai entrata.

Foto: logo UEFA Champions League

Conclusa la volata Champions in campionato, che ha visto l’Inter aggiudicarsi già da tempo il pass per la prossima stagione insieme a Napoli, Lazio e Milan, non resta altro da fare che concentrare le energie per l’ultima, incredibile impresa di Simone Inzaghi. Quello che fino a qualche settimana fa era considerato un allenatore bollito e senza carisma, incapace di portare la squadra al successo, ha in poco tempo raggiunto l’obiettivo minimo del piazzamento in Champions, vinto la Coppa Italia per la 3ª volta (la seconda consecutiva con i nerazzurri, che si somma alla Supercoppa italiana di quest’anno) e portato la squadra a giocarsi una storica finale contro Guardiola.

Foto: profilo Twitter Inter

L’Inter arriva nella migliore delle condizioni possibili. Il morale è alle stelle, le prestazioni sono ottime, la rosa è al completo e anche i giocatori più “ritardatari” hanno ritrovato lo stato di forma ideale. Anche il City, nonostante le ultime due prestazioni di campionato non siano state delle migliori, si presenta al top della forma, con Erling Haaland sempre più deciso a lasciare il segno dopo aver stabilito il record di realizzazioni in Premier League (36 gol).

Foto: profilo Instagram Champions League

Le quote vincente Champions dei principali siti scommesse non hanno dubbi sull’esito finale, e bancano la vittoria del City a 1.45 contro i 7.00 dell’Inter. Pareggio offerto a 4.75 con un poco probabile 0-0 offerto a 13.00. Il 2-0 sembra essere il risultato più probabile secondo i bookmakers, offerto a 7.25, seguito dall’1-0 bancato a 7.50 e dal 2-1 bancato a 8.50. Nel mercato Antepost/Testa a Testa scende ancor di più la quota del City, toccando l’1.25.

Interessanti le quote per il mercato Giocatore Assist, che offre De Bruyne a 2.50 seguito da Phil Foden a 3.75, mentre, per quanto riguarda il mercato Marcatore, sembra che il gol di Haaland sia davvero molto probabile. La quota di 1.70 per la rete del norvegese è la più bassa, seguita dalle reti di Julian Alvarez e Mahrez a 3.25. Il primo interista in lista è Lautaro Martinez, bancato a 4.00, seguito da Lukaku a 4.50 e Dzeko a 5.00. Chissà se sarà proprio l’ex City a punire la squadra di Guardiola…

Romelu Lukaku
Foto: profilo Instagram Romelu Lukaku

Nei 2 soli precedenti tra le due squadre assistiamo a un sostanziale pareggio, con una vittoria per parte, ottenuti entrambi con tre gol di scarto: 3-0 nell’amichevole per club del 1° agosto 2010 a favore dell’Inter e 0-3 per il City in Supercoppa di Dublino il 31 luglio 2011. Dati che fanno riferimento a squadre troppo lontane nel tempo per avere una certa rilevanza attuale.

Tra giocatori infortunati e fiori lista non saranno molte le assenze nel match in programma: Simone Inzaghi dovrà fare a meno di Mkhitaryan, infortunato alla coscia, e Joaquin Correa, infortunato al polpaccio. Nelle file del City mancheranno invece Benjamin Mendy e Nathan Aké.

Foto: screenshot video YouTube

L’Inter dovrebbe quindi scendere in campo con il 3-5-2 composto da Onana tra i pali; D’Ambrosio, Acerbi e Bastoni in difesa; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Dimarco a centrocampo; Lukaku e Martinez in attacco. Guardiola che potrebbe schierare un 4-1-4-1 composto da Ederson in porta; Walker, Stones, Rodri, Lewis in difesa; Gundogan in mediana; Mahrez, Bernardo Silva, De Bruyne e Foden a supporto di Erling Haaland in attacco.