In un’intervista rilasciata al Guardian, l’ex capitano della Roma Francesco Totti, ha parlato dei tempi in cui ha iniziato a giocare a calcio con la maglia giallorossa, facendo un parallelismo con i tempi di oggi. “Io ho iniziato a giocare in tempi diversi, in un calcio diverso, fatto di passione e di affetto verso i tifosi – ha affermato – Giocare nella squadra che ho sempre tifato? È stato più facile per me fare questa scelta. Venticinque anni nella stessa squadra non sono di poco conto: diventare capitano, diventare uno dei più importanti giocatori, devi essere sempre all’altezza”.

LEGGI ANCHE: Pallone d’Oro, tra i 30 candidati ovviamente Messi: il Barcellona si congratula con l’argentino

Totti inoltre afferma che fare un paragone con i tempi di oggi sia difficile, dato che oggi c’è più business: “Vai dove puoi fare più soldi”. A dirlo è proprio lui che nel corso della sua carriera ha sempre scelto la Roma, definendola come una scelta di testa e di cuore. “Il Milan è stato l’unico club in cui ho fantasticato di giocare. Col Real Madrid ci sono stati alcuni giorni in cui ero con un piede qui e con un piede lì, ma la scelta di rimanere a Roma è stata fatta con il cuore”.

 

Articolo precedenteSampdoria, Candreva: “D’Aversa sta facendo un ottimo lavoro, con lui c’è un bel rapporto”
Articolo successivoCalciomercato Milan, se parte Kessiè nuovo acquisto nel mercato di gennaio?