Superlega, Sconcerti: “Progetto chiuso in poche ore dopo anni di lavoro, strano…”

Fonte foto: Sito ufficiale Wikipedia

Nel suo consueto editoriale su calciomercato.com, Mario Sconcerti si sofferma ancora sulle dinamiche della Superlega. Quello che sembrava essere un progetto rivoluzionario, annunciato in sordina ma esploso sui media di tutto il mondo, è scoppiato come una bolla di sapone, nato e morto nel giro di 48 ore. Tuttavia, qualcosa di “strano“, come lo ha definito Sconcerti, sembra aver condizionato l’intera vicenda extracalcistica che ha portato alla chiusura del progetto.

La storia della Superlega resta difficile da capire“, ha detto il giornalista nel suo editoriale. “Sembra fatta apposta: un affare da quattro miliardi presentato con un solo comunicato stampa, senza un rappresentante. Un progetto colossale chiuso nel giro di poche ore“.

Sconcerti ha posto l’accento sulle mosse di Agnelli, tra i principali promotori dell’iniziativa in questione. “Possibile non sapesse che esiste un pubblico a cui devi piacere?“. Dubbi e domande che, come evidenziato dal giornalista, rimarranno a lungo senza una risposta.

Leggi anche: Superlega, la Premier fa la voce grossa: chieste le prime dimissioni nella lega calcio inglese

Leggi anche: Superlega, Mentana: “Spezia-Inter o Milan-Sassuolo fanno capire che il calcio non è PlayStation”

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads