Superlega, Ceferin: “Dov’era la Juventus 15 anni fa? In Serie B. Il calcio ha bisogno dell’Atalanta”

Fonte foto: Logo Superlega

Nel corso del lungo intervento al Congresso di Montreux, il presidente UEFA Aleksander Ceferin ha riservato grosso spazio al tema caldo di questi giorni: la Superlega. Ceferin ha condannato duramente nuovamente la nuova competizione organizzata dai 12 Club Fondatori. “Per qualcuno, i tifosi sono diventati clienti e consumatori, e le competizioni sono diventate prodotte. L’eliminazione dalla Champions League per alcuni non è un fallimento sportivo, ma un rischio industriale che non vogliono più correre. Si definiscono sempre proprietari. Ma di cosa sono proprietari? Il calcio appartiene a tutti, o non appartiene a nessuno. Noi come UEFA siamo custodi di un’idea: disputare una competizione che tutti possono sognare di vincere. Bisogna rispettare le tradizioni, la storia, gli altri. Questo significa molto. Qualcuno dice che dobbiamo copiare un altro modello per sopravvivere, ma c’è un motivo se l’Europa guida il calcio. Le competizioni UEFA hanno bisogno delle storie di squadre come Atalanta, Celtic, Rangers, Galatasaray. Abbiamo bisogno di questi club, la gente deve sapere che tutto è possibile, che tutti hanno un’occasione di vincere. I grandi club di oggi non sempre lo sono stati e non c’è garanzia che lo saranno in futuro. Dov’era il Manchester United prima di Sir Alex Ferguson? E dov’era la Juventus? Era in Serie B. Se i club che controllavano il calcio qualche decennio fa avessero deciso di fare una Superlega, come sarebbe stata? Ci avrebbero partecipato il Nottingham Forrest, il Porto, la Stella Rossa. Il calcio cambia e i grandi club di oggi devono capire che se sono grandi è merito della UEFA, che ha protetto la competitività e il merito sportivo. Senza la UEFA, chissà dove sarebbero“. Lo riporta tuttomercatoweb.com.

LEGGI ANCHEMilan, Gazidis agli sponsor: “Fiduciosi sulla Superlega, momento emozionante per il club”

LEGGI ANCHESuperlega, Toni Kroos: “Fosse per noi non parteciperemmo, si dovrebbe smettere di giocare”

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.