Rummenigge contrario alla Superlega: “Non risolverà i problemi economici dei club, per questo il Bayern dice no”

Fonte foto: Logo Superlega

Che oggi non sia un giornata normale lo si è capito da diverse ore, visto che la nascita della Superlega ha creato uno scompiglio mediatico che non si vedeva da decenni. Tra tutti quelli in disaccordo con questa competizione, c’è anche il CEO del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge:

“Il Bayern non ha partecipato alla pianificazione della Superlega. Siamo convinti che l’attuale situazione nel calcio garantisca una base seria per il futuro. Il Bayern accoglie con favore le riforme della Champions League perché crediamo che siano il passo giusto per lo sviluppo del calcio europeo. Il turno preliminare modificato contribuirà ad aumentare la tensione e l’emotività nella competizione. Non credo che la Superlega risolverà i problemi finanziari dei club europei causati dal Covid. Piuttosto, tutti i club in Europa dovrebbero lavorare in modo solidale per garantire che la struttura dei costi, in particolare gli stipendi dei giocatori e gli onorari per i consulenti, siano adeguati alle entrate per rendere il calcio europeo più razionale”.

Fonte: TuttoMercatoWeb

Leggi anche: Boniek si oppone alla Superlega: “Il calcio è di tutti”

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads