Paolo Rossi, il ricordo di Platini: “È l’unico grande nome del calcio che si è così distaccato dal calcio”

Paolo Rossi, il ricordo di Platini
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Le parole di Platini sulla scomparsa di Paolo Rossi, rivale e grande compagno di squadra ai tempi della Juventus

“Abbiamo giocato tre stagioni insieme alla Juventus, dal 1982 al 1985, e abbiamo vinto tutto”. Queste le parole di Michel Platini, intervistato dall’Equipe, in ricordo di Paolo Rossi, scomparso questa notte all’età di 64 anni. I due sono stati grandi rivali ma anche compagni di squadra durante le stagioni alla Juventus nei primi anni ’80.

Ha poi continuato: “Paolo è stato un grande giocatore, un grande marcatore, tutti ricordano il suo Mondiale del 1982. Senza dubbio la squalifica lo aveva ferito molto, e soffriva di grandi problemi fisici, perché non aveva più il menisco. Quante ore ha passato sul lettino dei massaggi, con il ghiaccio sulle ginocchia. Dopo il 1982, era come se avesse fatto il Tour: era al culmine della sua vita. Dopo è stato diverso, ha giocato, ma senza essere mai teso, è stato fantastico. Era un giocatore vivace, veloce e che capiva il gioco. Lo avevo visto due anni fa, abbiamo pranzato insieme, stava girando un film sulla sua vita. Era davvero un bravo ragazzo”.

LEGGI ANCHE: Paolo Rossi, il ricordo della moglie Federica: “Mi ha insegnato tanti valori. Porterò avanti i nostri progetti”.

Foto: Profilo Twitter Azzurri

COMMENTA L'ARTICOLO