Paganin: “Inter, alibi di Conte inutili. Non riesce a cambiare in corsa”

paganin
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

E’ intervenuto a TMW Radio l’ex calciatore Antonio Paganin in merito alla pesante eliminazione culminata ieri all’Inter in Champions League.

Inter già fuori ai gironi di Champions: “Non c’è un piano B e lo ha detto anche Capello. Un allenatore, quando si presenta in sala stampa, anche se è difficile rimanere tranquilli, deve spiegare le cose. Anche perchè c’è anche il tifoso che a casa vuole capire cosa non è andato. A lui manca la parte della comunicazione, che oggi è una cosa fondamentale. Nessuno nega il fatto che Conte sia un bravo allenatore. Ma tra uno bravo e uno grande ce ne passa. La comunicazione è chiave, ma lo è anche il fatto di mettere da parte il proprio ego e accettare il confronto. Ieri sera ha trattato Capello e la Billò come due straccioni, non è stato bello. Sono stati bravi in studio a glissare. Ma questo atteggiamento non è accettabile. Dalla società dovrebbero spiegargli le cose”.

Cosa non funziona in Europa con Conte? “E’ una squadra che ha fatto solo una vittoria in un girone proibitivo. Che poi ci si aggrappi agli arbitri al Var sono tutti alibi che vogliono giustificare l’ennesimo flop. Lo abbiamo visto con la Juve, con il Chelsea e ora con l’Inter. Non basta una finale di Europa League per giustificare che si gioca così in Europa. Le big hanno un modulo completamente differente. A lui manca la lettura di una partita, fa fatica a cambiare la partita in corso. Ieri sera i cambi sono stati tardivi. E Lautaro, anche se stanco, non andava tolto perchè uno dei pochi pericolosi che poteva fare male”

fonte: TuttoMercatoWeb

foto: profilo Twitter Inter

LEGGI ANCHE: SERIE A, TIFOSI NON RIMBORSATI. PROVVEDIMENTI PER 9 CLUB

COMMENTA L'ARTICOLO