Morte Maradona: due nuovi indagati nell’inchiesta

Sarebbero due i nuovi indagati nell’inchiesta sulla morte di Diego Armando Maradona. Si tratterebbe di Nancy Forlini, dirigente della compagnia assicurativa incaricata di occuparsi della copertura delle spese mediche e cliniche dell’ex ‘Pibe de Oro‘, e Mariano Perroni, impiegato della Medidom, società che gestiva il personale all’interno dell’abitazione dell’ex fuoriclasse. Secondo gli inquirenti, i due sarebbero responsabili delle carenze mediche, strumentali e di personale, che sono state registrate nella gestione del ricovero di Maradona nella villa presa in affitto dopo la dimissione dalla clinica dov’era stato operato per rimuovere un ematoma subdurale. Forlini e Perroni avrebbero indotto l’infermiera Dahiana Madrid (anche lei indagata) a dichiarare il falso nel primo interrogatorio, quando la donna affermò che fu Maradona a rifiutare le visite, necessarie a rilevare i parametri vitali. In un secondo momento la Madrid confessò invece di non essere stata presente il 25 novembre, quando avvenne il decesso dell’ex capitano del Napoli. A riportarlo è l’ANSA.

LEGGI ANCHE: Napoli, Mertens c’è: il belga è pronto al rientro

LEGGI ANCHE: Lazio, Lotito verrà ascoltato in tribunale

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads