Foto: profilo Twitter Milan

Le parole dell’ex calciatore Filippo Galli alla Gazzetta dello Sport

Zlatan Ibrahimovic di nuovo al centro della scena mediatica italiana. Ci stiamo avvicinando al Festival della Canzone Italiana e i tifosi milanisti iniziano a criticare sempre di più la presenza dello svedese a Sanremo. I risultati negativi nelle ultime partite del Milan hanno sicuramente provocato un aumento delle polemiche. Filippo Galli, ex giocatore rossonero, ha parlato della questione alla Gazzetta dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni:

 “Oggi non possiamo più considerare i grandi club solo come squadre di calcio, sono aziende di intrattenimento. Mandare Ibra a Sanremo significa anche portare il Milan nel mondo. Capisco che i tifosi fatichino ad accettarlo, ma la sostenibilità passa anche da scelte strategiche. A lui si può concedere qualche giorno di allenamento a distanza: i compagni sanno che Ibra restituirà tutto in campo, sanno come lavora. Non penso che saranno contrariati”.

Fonte dichiarazioni: MilanNews

Articolo precedenteLazio-Bayern Monaco, formazioni ufficiali: Musacchio titolare
Articolo successivoJuve, il primato di McKennie dopo il gol contro il Crotone