Locatelli-Juventus, Panja (Giornalista NY Times) accusa i bianconeri: “Solita strana operazione di mercato”

Foto: profilo Twitter UEFA Euro 2020

Dopo una lunga trattativa che ha infiammato l’estate, Manuel Locatelli è diventato ufficialmente un nuovo giocatore della Juventus. L’ex Sassuolo approda in bianconero tramite un prestito biennale, al termine dei due anni la Juventus pagherà al Sassuolo 35 milioni di euro. Le modalità della trattativa hanno suscitato delle polemiche in particolare dal giornalista del Times Panja che su Twitter accusa: “Due anni di prestito, poi obbligo di riscatto. Come funziona? Un’altra strana operazione della Juve per ingaggiare il giocatore? Non c’è mai niente di normale quando si parla del mercato dei bianconeri. È vero, il mercato è brutto, ma sorprende molto il fatto che il Sassuolo non abbia trovato nessun acquirente con un’offerta migliore per Locatelli rispetto a quella fatta dalla Juve. Nessun companso per due anni per un giocatore del genere. Lo scambio Pjanic-Arthur è stato divertente, vero? Coloro che fanno le trattative per la Juve sono molto convincenti. Ricordo che sono anche riusciti a convincere Jeep (di proprietà della Fiat come il club italiano) ad aumentare di molto il contratto di sponsorizzazione anche se l’accordo non era vicino alla scadenza. Anche quello è stato un ottimo affare”.

Leggi anche: Juventus, Locatelli su Instagram: “Il sogno della mia vita”