Interspac, i tifosi VIP nerazzurri si mobilitano per la loro squadra

Interspac
Fonte foto: Profilo Twitter Inter

SEGUICI SU

Interspac, la holding dei tifosi interisti che puntano ad entrare in società

Il futuro societario dell’Inter continua a tenere banco. A mobilitarsi c’è anche la Interspac, una holding di tifosi interisti che punta nuovamente ad entrare in società con una quota di minoranza. Una holding che ha tra i suoi 15 soci nomi illustri come l’economista Carlo Cottarelli o l’ex presidente Rai Roberto Zaccaria. Proprio quest’ultimo ha parlato a Repubblica della situazione del club nerazzurro e di come la holding intende muoversi.

Roberto Zaccaria a Repubblica:”Progetto di fund raising per aiutare Inter”

Ecco le parole del dirigente, ex Rai, acceso tifoso interista:«Il tempo stringe e non abbiamo l’illusione di trovare soldi a sufficienza per rilevare il club. Vogliamo fare la nostra parte, avviando un progetto di fund raising per aiutare l’Inter a continuare a essere grande» – ha dichiarato Zaccaria – «Cercheremo di coinvolgere interisti celebri, da Valentino Rossi all’architetto Stefano Boeri, da Roberto Vecchioni a Paolo Bonolis, fino a Fabio Fognini e Fiorello. Poi apriremo una sottoscrizione ampia fra i tifosi, come succede al Real Madrid o al Bayern Monaco. Ovviamente, saremmo felicissimi se si unissero a noi  Marco Tronchetti Provera e Massimo Moratti».

La struttura di Interspac

Oltre a Zaccaria e Cottarelli (che è presidente della società), la Interspac è formata da 16 soci, tutti con la quota paritetica del 6,25%. Tutti nomi provenienti dal mondo della finanza milanese, per lo più manager di grandi aziende. Uno di essi, Pierfrancesco Barletta, ha fatto parte dell’Inter nell’era Moratti. I tifosi VIP dell’Inter si mobilitano per la Beneamata.

Leggi anche: Icardi presenta il suo logo e fa infuriare ancora i tifosi interisti

 

COMMENTA L'ARTICOLO