Garlando: “Pirlo migliorerà senza CR7; il portoghese non migliora il gioco e i compagni”

Fonte foto: Logo Juventus

Lo scrittore e giornalista Luigi Garlando, nel suo commento inserito ne La Gazzetta dello Sport, ha analizzato il caso Juve-CR7-Pirlo, tornando anche sulla partita di Champions dell’altro ieri contro il Porto, costata l’eliminazione dalla competizione ai bianconeri:

“La Juve ha preso CR7 per vincere subito e Pirlo per disegnare il futuro. È una delle tante contraddizioni. La Juve si è schiantata contro il 4-4-2 ortodosso di Conceiçao. Pirlo, col tempo, migliorerà in tutto, anche tatticamente, perché avrà tempo per insegnare il suo calcio, che è ambizioso e moderno, e perché forse gli daranno un centrocampo meglio assortito e con almeno un vero top-player. Oliveira martedì ha fatto scuola a tutti. E Pirlo migliorerà senza CR7. Ingeneroso lapidarlo per una partita sbagliata dopo tutti i gol che ha fatto alla Juve, ma è un dato di fatto che Pirlo ama il pressing e con un attaccante che corre solo con la palla non può farlo. CR7 è uno splendido mondo a parte che però non migliora il gioco e i compagni, come invece fa Lukaku con il suo sacrificio. Ha senso puntare ancora sul futuro Pirlo, ma va aspettato e aiutato. È l’ora di scegliere: o l’uovo di CR7 o la gallina Pirlo“.

FONTE: www.tuttojuve.com

Leggi anche: Champions, Boniek: “Juve? Bisogna eliminare la regola dei goal in trasferta”

Leggi anche: Inter, nuovo infortunio Vidal: domani si opererà per problema al ginocchio, si prevede stop non breve

Leggi anche: Juventus, Sacchi: “Consiglio di prendere un allenatore con un’idea di gioco”

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads