Deloitte Football Money League: causa pandemia i 20 club più ricchi perdono 1,1 miliardi

SEGUICI SU

Più di 1 miliardo in rosso. Questo ciò che ha causato la pandemia alle varie società calcistiche. Secondo l’ultimo report della Deloitte Football Money League, nella stagione scorsa, i 20 club più ricchi al mondo hanno generato un calo del 12% del fatturato, pari appunto a 1,1 miliardi: dai 9,3 complessivi con cui si era chiusa la somma dei rispettivi fatturati al termine della stagione precedente, ai 8,2 del 19/20.

Andando nello specifico, le squadre prese in considerazione sono: Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco, Liverpool, Manchester City, PSG, Tottenham, Juventus, Arsenal, BVB, Atletico Madrid, Inter, Zenit San Pietroburgo, Schalke 04, Everton, Lione, Napoli ed Eintracht Francoforte.

A pesare di più, ovviamente, sono i diritti TV: in totale, il crollo è stato di 937 milioni di euro. Altri 257 invece sono ad imputarsi per la questione botteghino, visto le partite giocate a porte chiuse. Altri 105 milioni in meno sono arrivati dal settore commerciale.

Fonte: TMW

LEGGI ANCHE: OLIMPIADI DI TOKYO, IL CONSIGLIO DEI MINISTRI HA APPROVATO IL “DECRETO CIO”

COMMENTA L'ARTICOLO