Covid-19, Speranza: “Il virus non è ancora sconfitto, serve responsabilità”

Sorry! You are blocked from seeing ads

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha parlato della situazione legata al Covid-19 direttamente dalla Camera dei Deputati.

Ecco le parole di Roberto Speranza:

Il Governo ha intenzione di prevedere anche una quarta area, bianca, solo con incidenza sotto i 50 casi ogni 100mila abitanti e Rt sotto a 1. È intenzione del governo confermare nel nuovo dpcm l’indicazione a poter ricevere a casa massimo 2 persone non conviventi come già avvenuto durante le vacanze di Natale. Questa settimana si osserva un peggioramento della situazione epidemiologica del Paese, e questo vuol dire che l’ epidemia è in una fase espansiva. A livello nazionale il tasso di occupazione delle terapie intensive torna ad attestarsi sopra la soglia critica del 30% e c’è un drammatico mutamento dell’indice di rischio attribuito alle Regioni: 12 regioni e province autonome sono ad alto rischio, 8 sono a rischio moderato di cui 2 in progressione a rischio alto e una sola regione è a rischio basso. Con la preoccupazione che vivo da ministro anche rispetto alle tensioni di questi giorni voglio rivolgere a tutti un accorato messaggio di responsabilità, per l’unità a Roma come in tutte le regioni d’Italia i mesi che verranno saranno difficilissimi, perchè il virus può tornare a colpirci duramente e dovremo contemporaneamente portare avanti la più grande campagna di vaccinazione della nostra storia recente e sarà tutto terribilmente complicato. Le prime tappe della campagna di vaccinazione sono chiare e definite: innanzitutto il personale sanitario, le Rsa e le persone dagli 80 anni in su. Si tratta di oltre 6 milioni di persone di cui più di 4 sono over-80. Aver scelto questa priorità rappresenta un tratto di umanità e civiltà profondamente giusto». Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza alla Camera. «Non credo ci possano essere dubbi: il Ssn, tanto più in una grave emergenza, ha obbligo di tutelare innanzitutto il diritto alla salute a partire dai più deboli, che corrono più rischi di perdere la vita”.

Fonte dichiarazioni: tuttomercatoweb.it

Leggi anche->->Covid-19, in arrivo nuovo DPCM: cambia il colore di alcune regioni

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads