Caso Tamponi, parla l’avvocato della Lazio: “Richieste esagerate”

Fonte foto: Logo Lazio

Caso tamponi: parla Gianmichele Gentile, l’avvocato del club biancoceleste

Nella giornata di oggi, venerdì 26 marzo, sono arrivate le richieste della Procura della Figc nei confronti del club bianconceleste per il caso tamponi. La procura ha deciso di chiedere una multa da 200 mila euro, l’inibizione di Claudio Lotito per 13 mesi e dieci giorni, oltre ai 16 mesi di inibizione ai medici sociali Rodia e Pulcini. Nessun punto di penalizzazione, invece, inflitto alla squadra biancoceleste.

L’avvocato del club romano, Gianmichele Gentile, non ci sta e commenta così le istanze chieste dalle Procura a causa della violazione delle norme anti-Covid:

Sonomolto esagerate le richieste avanzate dalla procura della FigcSono richieste frutto di una visione completamente sbagliata dell’intera vicenda. Una richiesta dura, molto dura, ma era da prevedere visto l’atteggiamento della Procura federale in questa indagine. Quantomeno per la Lazio le richieste sono meno pesanti, ma restano dure nei confronti di Lotito e dei medici”.

e sulla data della sentenza annuncia:

“Sentenza già in serata? No, credo ci sarà la prossima settimana”

Potrebbe interessarti anche: Brambati: “Inzaghi resterà alla Lazio”

Fonte: laroma24.it

 

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads