Calcioscommesse, prescrizione per Beppe Signori: “Mai truccato una partita”

Beppe Signori, ex attaccante della Lazio
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Signori, ex attaccante della Lazio, è stato dichiarato prescritto nella giornata di oggi nella vicenda calcioscommesse

Mi hanno rovinato la vita, io sempre leale“. Ha commentato così Beppe Signori, la prescrizione legata alla vicenda calcioscommesse che lo vedeva coinvolto insieme alla società Clever Overseas (amministrata dalla Pieffeci Professional Consulting di Lugano). “Mi piaceva scommettere ma l’ho sempre fatto in modo leale e non ho mai truccato alcuna partita”. 

Ha continuato così, dopo l’udienza nel tribunale di Cremona: “Mi hanno rovinato la vita solo perché il mio nome garantiva interesse mediatico”. Nel procedimento erano imputati anche l’ex calciatore serbo Almir Gegic, l’ex capitano del Bari Antonio Bellavista, l’ex portiere della Cremonese Marco Paoloni e il corriere Valerio Giosafatte.

LEGGI ANCHE: Champions League, Conceiçao sfida la Juventus: “Se vogliamo essere tra i migliori dobbiamo competere con i migliori”.

Foto: Profilo Twitter S.S. Lazio

COMMENTA L'ARTICOLO