Alba Adriatica Juniores: una stagione da record
REGISTRATI LOGIN -
HOME>GIOVANILI>Alba Adriatica Juniores: una stagione da record

Alba Adriatica Juniores: una stagione da record

01 Giugno 2018 - 17:49 di Vittorio Cornacchia

Campioni d’Abruzzo nella categoria Juniores regionale d’Elite e capaci di spingersi fino ai quarti di finale della fase nazionale: è questo lo splendido bottino annuale dell’Alba Adriatica. Mai, in precedenza, il club albenese era riuscito ad andare così oltre nella sua storia.

Un’annata esaltante, che ha visto l’11 guidato da mister Massimiliano Marini proiettarsi immediatamente in testa al proprio girone, il gruppo A, e rimanerci praticamente fino alla fine, tenendo un ritmo altissimo e strameritando il successo. Un cammino che parla chiaro: 20 vittorie in 26 partite, 4 pareggi e 2 sole sconfitte. La prima giunta nell’ultima partita del girone di andata a Capistrello mentre la seconda, più pesante, è stata quella nello scontro diretto contro il Cologna e terminata 0-1 in favore dei neroverdi, che hanno tentato per diverse settimane l’aggancio in vetta. Il trionfo matematico è arrivato all’ultima gara della regular season, quando gli albensi hanno distrutto il Capistrello con un perentorio 8-2, vendicando anche la sconfitta dell’andata.

Il punto di vantaggio, a fine anno, mantenuto sul Cologna, ha permesso all’Alba Adriatica di raggiungere la finalissima regionale contro l’Acqua e Sapone, vincitore del girone D. La gara è stata giocata sul campo neutro di Castelnuovo di fronte ad un’importante cornice di pubblico ed è da ricordare come una partita assolutamente folle e ricca di colpi di scena. Dopo un continuo ribaltamento di risultati, nel finale l’Alba Adriatica ha trovato la zampata vincente e ha chiuso il match sul 4-3, laureandosi campione d’Abruzzo e accedendo alla fase nazionale. Qui le squadre sono state divise in mini gironi da 3 e all’Alba sono capitate il Sesto Campano e il Porto Sant’Elpidio, entrambe da affrontare in gara secca. La prima sfida si è giocata al Valeria Rosini di Alba Adriatica e ha visto i padroni di casa regolare comodamente per 6-0 il Sesto Campano, dando immediatamente un segnale di forza. Dopo la vittoria per 4-0 del Porto Sant’Elpidio sul campo del Sesto Campano nella seconda partita, tutto si sarebbe deciso nella sfida in terra marchigiana, con l’Alba forte dei due gol di vantaggio realizzati che avrebbero permesso di qualificarsi anche con un pareggio. Ma anche a Porto Sant’Elpidio l’Alba Adriatica ha dato prova di forza impressionante, andando a vincere nuovamente per 6-0 e regalandosi l’accesso ai quarti.

Sul cammino degli uomini di Marini è finito il Tor di Quinto, squadra campione d’Italia in carica nella categoria e quotatissima a livello giovanile. Nell’andata, giocata al Valeria Rosini di Alba, i rossoverdi hanno disputato una gara gagliarda, mostrandosi per alcuni tratti anche superiore al team romano. L’Alba ha esercitato una buona pressione nel corso dei primi 20 minuti, costringendo il Tor di Quinto ad agire di rimessa. Da segnalare, tra l’altro, il curioso impiego del libero staccato vecchia maniera da parte dei romani. Dopo il primo vantaggio albense (siglato da Njambè), gli ospiti sono pervenuti al pareggio in chiusura di primo tempo ma l’Alba ha trovato nuovamente il gol del 2-1, ancora con Njambè. Tuttavia la maggior forza fisica del Tor di Quinto e la maggior abitudine a certe sfide alla lunga ha pagato e gli ospiti si sono imposti per 3-2. Nella gara di ritorno, giocata 4 giorni dopo a Roma, l’Alba Adriatica è stata in partita fino al quarto d’ora della ripresa, poi ha subito il gol del vantaggio e si è sbilanciata alla ricerca della qualificazione, favorendo il contropiede avversario. Alla fine è stato un 3-0 forse troppo pesante per quello che si è visto nelle due sfide ma che lascia comunque un senso di soddisfazione e orgoglio in tutti i protagonisti di questa splendida cavalcata.

 

Da segnalare, tra loro, il portiere Francesco Santomo, classe 2000 e che ha avuto anche modo di esordire in prima squadra nel campionato di Eccellenza: ottimi riflessi tra i pali e buon senso della posizione. In difesa ha spiccato sicuramente Mattia Iuvalò, leader della retroguardia e giocatore elegante e in grado di far ripartire l’azione con tecnica e visione di gioco, oltre che a farsi apprezzare per le letture difensive. Per il centrale, classe 2000, sono arrivati anche 3 gol. Ottima la stagione del capitano Kevin Passamonti, il regista della squadra, spesso decisivo anche con i suoi calci piazzati mentre, sempre a centrocampo, la rivelazione è stata Emilii, classe 2001, che ha sorpreso tutti per la sua capacità di adattarsi ad una categoria maggiore della sua. Centrocampista di corsa, dotato di una grande forza fisica e imponente nel gioco aereo, ha tutto il tempo per continuare la sua crescita e imporsi in futuro. Davanti, oltre che sull’estro del mancino Lorenzo Neri, ci si è affidati soprattutto alla straripanza assoluta del camerunese Njambè, fuoriquota classe 98, che dal suo arrivo a Dicembre ha messo a segno 15 gol in campionato per poi fare la differenza nella fase Nazionale. Il giocatore africano, oltre ad un fisico da granatiere che gli permette di tenere botta in qualsiasi duello, ha ottime doti tecniche, fantasie e fiuto del gol ed è il vero pezzo pregiato della talentuosa scuderia albense. Qualche rimpianto per aver potuto usufruire solo part time del bomber Alessandro Cimini, capocannoniere nelle ultime stagioni degli Allievi ma poco presente durante la stagione e che a Dicembre era stato ad un passo dall’addio.

Un cammino strepitoso che rende orgogliosa tutta la provincia teramana e che va al di là della sconfitta nei quarti con il Tor di Quinto. Il giusto riconoscimento per una società che ha sempre fatto della crescita dei giovani e dello sviluppo del proprio settore giovani il proprio cavallo di battaglia.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Coppa Italia Serie D, la finale tra Messina e Matelica

Il Matelica alza al cielo la Coppa Italia Serie D: battuto il Messina in finale (Highlights)

Il Matelica alza al cielo la Coppa Italia di Serie D 2018-2019. Nella finale a campo neutro il Messina esce sconfitto per 1 a 0 in virtù della rete messa a segno al 7' della prima frazione da Dorato con un bel colpo di testa. Il Matelica riesce a blindare
Sassuolo-Roma, terzo anticipo della 37^ giornata di Serie A

La Roma si allontana dalla Champions: solo 0 a 0 contro il Sassuolo

Nel terzo anticipo della 37^ giornata di Serie A, la Roma non riesce ad espugnare il Mapei Stadium, impattando 0 a 0 contro un coriaceo Sassuolo. Un pari che allontana quasi definitivamente la squadra di Claudio Ranieri alla qualificazione per la prossima Champions League. Le occasioni per passare in vantaggio
Manchester City, vincitore dell'FA Cup 2019

Il Manchester City serve il Triplete: Watford surclassato in finale di FA Cup (Sintesi)

Il Manchester City porta a casa l'FA Cup 2019 vincendo per 6 a 0 in finale contro il Watford. Reti decisive di De Bruyne, David Silva, Gabriel Jesus e Sterling (tripletta). Guardiola vince il terzo trofeo in stagione dopo la vittoria della Premier League e della Carabao Cup. [embed]https://www.youtube.com/watch?v=7EWe2aoZ4sk[/embed]
Udinese-Spal, anticipo della 37^ giornata di Serie A

Udinese, passo deciso verso la salvezza: Spal battuta 3 a 2

Nel primo anticipo della 37^ giornata di Serie A l'Udinese vince per 3 a 2 contro la Spal facendo un grande balzo in avanti per la salvezza diretta. Parte subito forte la squadra friulana che chiude il primo tempo sopra di tre reti grazie alle segnature di Samir ed Okaka

JUVENTUS-LIVE: segui con noi la conferenza d’addio di Massimiliano Allegri

DIRETTAMENTE DALL'ALLIANZ STADIUM A PARTIRE DALLE ORE 14 MASSIMILIANO ALLEGRI SARA' IN CONFERENZA CON IL PRESIDENTE ANDREA AGNELLI PER ANNUNCIARE L'ADDIO DALLA JUVENTUS: IL PRESIDENTE ANDREA AGNELLI HA ANTICIPATO CHE NON RISPONDERA' A NESSUNA DOMANDA SUL PROSSIMO ALLENATORE NEL FRATTEMPO IL PRESIDENTE ANDREA AGNELLI RACCONTA QUALCHE ANEDDOTO SU MASSIMILIANO ALLEGRI
Brasile, il logo della Nazionale

Brasile, la lista dei convocati per la Copa America

Il Commissario Tecnico della nazionale brasiliana Tite ha diramato la lista dei convocati che faranno parte della spedizione alla Copa America 2019. Di seguito i nominativi: Alisson, Ederson, Cassio; Dani Alves, Fagner, Alex Sandro, Filipe Luis, Thiago Silva, Marquinhos, Miranda, Eder Militao; Casemiro, Fernandinho, Arthur, Allan, Paquetá, Coutinho; Neymar, Everton,
Foggia Calcio

Foggia, respinto il ricorso: la Salernitana resta in Serie B

Il Collegio di garanzia del Coni si è pronunciato: il ricorso del Foggia sui punti di penalizzazione in classifica è inammisibile. Pertanto la Salernitana resta in Serie B, dopo aver evitato i playout. Confermati, dunque, i 6 punti di penalizzazione in graduatoria.
Maurizio Sarri, allenatore nel mirino della Juventus

Pedullà rivela: “Contatti tra Maurizio Sarri e la Juventus”

Alfredo Pedullà, noto giornalista di Sportitalia, ha rivelato un retroscena della corte juventina. Dopo il divorzio di questa mattina con l'allenatore Massimiliano Allegri, la società bianconera è in cerca del sostituto ideale. La Juventus potrebbe passare da un toscano ad un altro: secondo Pedullà Maurizio Sarri è nella lista dei
Lazio, Simone Inzaghi e Claudio Lotito

Lazio, Lotito: “Inzaghi alla Juve? Sarebbe un colpo dal punto di vista umano”

Claudio Lotito, Presidente della Lazio, ha rilasciato un'intervista ai microfoni del Corriere dello Sport toccando l'argomento del futuro di Simone Inzaghi: "Inzaghi alla Juventus? Ho sempre pensato che l'allenatore qui non è in discussione. Simone rappresenta la storia della Lazio, sia da giocatore che in panchina. Gli avrei fatto allenare la
Pep Guardiola, allenatore della Juventus

Guardiola: “Avete stufato, non andrò alla Juventus”

L'allenatore del Manchester City, Pep Guardiola, è intervenuto in conferenza stampa di fine stagione parlando dell'accostamento dei giornali alla panchina della Juventus: "Juve? Quante volte devo dirvelo? Avete stufato, rimango qui anche nella prossima stagione. Nel calcio si cambia, ma per ora sono l'allenatore del Manchester City. SCARICA L'APP DI MONDOCALCIONEWS

ARTICOLI CORRELATI