HOME>1^ 2^ 3^ CATEGORIA>Carunchio-Virtus Castel Frentano: altro pareggio beffardo per i frentani.

Carunchio-Virtus Castel Frentano: altro pareggio beffardo per i frentani.

Autore:

Pubblicato il: 4 Novembre 2018 alle 16:39

Secondo pareggio consecutivo per la Virtus Castel Frentano che in vantaggio di due gol nel primo tempo, subisce la rimonta sul campo del Carunchio.

La fase iniziale della partita è molto combattuta, ma non ci sono occasioni rilevanti fino al 22′ quando la Virtus Castel Frentano passa in vantaggio con il capitano Leonardo Campitelli che ribadisce in rete un tiro respinto dalla difesa avversaria. Il Carunchio prova a reagire con il numero 9 Caracciolo che al 34′ s’invola in contropiede nell’area di rigore castellina, venendo anticipato da una grande chiusura di Di Martino e, poco dopo, sfiora il gol con un colpo di testa che non inquadra la porta di pochissimo. Al 44′ la Virtus usufruisce di un rigore concesso per un fallo di mano: sul dischetto si presenta Lombardi che segna per il 2-0 che conclude la prima frazione di gioco.

Nel secondo tempo, la squadra di casa accorcia le distanze al minuto numero 53: punizione dalla destra battuta da Di Trento, pallone colpito di testa dal numero 8 Samba; palla che sbatte sul palo e forse entra di poco in rete riuscendo dall’altro palo. Non c’è la goal line technnology e l’arbitro convalida la segnatura tra le vibranti proteste dei giocatori ospiti. La partita si accende con diverse occasioni da una parte e dall’altra. Ma il Carunchio rimonta la gara al 61′ ancora con Samba di testa, questa volta su calcio d’angolo. La Virtus subisce il contraccolpo e il Carunchio sfiora anche il 3-2 con Balde che con un tiro in diagonale dalla sinistra, costringe il portiere castellino Di Campli a rifugiarsi in corner. Il Castel Frentano, invece, sfiora il nuovo vantaggio al 74′ con il neo entrato Di Nunzio che calcia a giro dal limite dell’area ma manda il pallone a lato. Le squadre si allungano rendendosi entrambe pericolose in fase offensiva, anche se il pallino del gioco è più nelle mani dei padroni di casa. Negli ultimi minuti, forcing del Carunchio che sfiora più volte la rimonta, in particolare con i suoi innesti di origine africana Bouba Balde e Keita che si rendono pericolosi, senza però trovare il gol per completare la rimonta. Il risultato non cambia e la partita finisce con un pareggio e qualche rimpianto per entrambe le formazioni.

TABELLINO

Carunchio (4-2-3-1): Potalivo; Di Carlo, Borrelli, Turdo G., Di Trento; Serafini, Samba; Daniele A. (47′ Balde), Turdo G. , Daniele G.; Caracciolo (77′ Keita),A disposizione: Turdo E., D’Alessandro A., Ritrivi, Keita, D’Alessandro L., Berezuski, Balde. Allenatore: Germano Turdo.

Virtus Castel Frentano (4-1-4-1): Di Campli; Ciccocioppo, Giordano, Crognale, Di Martino; Di Giulio (82′ Mata); Campitelli, Pellicciotta, Nasuti (90′ Ferrante); Massimini (69′ Di Nunzio); Lombardi. A disposizione: D’Amico P, D’Amico A., D’Onofrio, Giangiordano, D’Aniello, Ferrante, Di Nunzio, Mata. Allenatore: Marco Piccirilli.

Arbitro: sig. Edoardo Rosafio Sez. AIA di Pescara.

AMMONITI: 34′ Lombardi (Virtus), 52′ Di Martino (Virtus), 89′ Mata (Virtus), 90’+2 Keita (Carunchio)